È partita lunedì 25 giugno la prima settimana della Street Art ideata e promossa sa FabriQ, incubatore dedicato all’innovazione sociale con sede in via Val Trompia a Quarto Oggiaro.
L’attività principale della prima settimana sarà la creazione di un murale lungo tutto il muro di cinta del campo da calcetto sito in via Valvassina, proprio di fronte alla sede di FabriQ.
A dirigere i lavori sarà il writer milanese Bros, chiunque abbia voglia di collaborare potrà recarsi sul posto e partecipare alla realizzazione del disegno con i materiali forniti in loco. Dalle 10:00 del mattino alle 18:30, con una pausa nelle ore più calde, sarà possibile lavorare al progetto.

“Grazie ad iniziative come questa” – dichiara l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività Produttive e Commercio Cristina Tajani – “dimostriamo come sia possibile far crescere e sviluppare imprese ad alto impatto sociale in periferia, convinti che le azioni che consentono la rigenerazione urbana e sociale passino anche attraverso una nuova politica di utilizzo degli spazi inutilizzati e sottoutilizzati, e questo murale ne è la prova. Gli incubatori possono e devono essere sedi che contribuiscono alla socialità e vivibilità dei quartieri”.
La settimana della Street Art rientra nell’iniziativa più ampia “Mettiamoci in Gioco”, volta ad animare il campetto attraverso arte, cultura educazione ambientale e corsi sportivi durante tutta la stagione estiva.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’organizzazione all’indirizzo info@fabriq.eu

Scarica la App

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.