Ritrovato stamattina il corpo dell’escursionista di 46 anni di Venezia disperso da sabato nella zona di Punta Almana, sopra Sale Marasino. Dopo avere perlustrato i luoghi in cui si presumeva potesse essersi diretto, sono state rilevate alcune tracce del suo passaggio in prossimità di un canale molto ripido.

Mentre le squadre territoriali della V Delegazione Bresciana, in collaborazione con il SAGF – Soccorso alpino Guardia di Finanza, si stavano avvicinando, l’elicottero ha individuato il corpo dall’alto. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, l’uomo è scivolato lungo il pendio sull’erba ghiacciata ed è caduto per una ventina di metri da un roccione. I traumi riportati hanno provocato la morte. Le autorità preposte hanno dato il nulla-osta per la rimozione e il corpo è stato issato a bordo dell’eliambulanza con il verricello, per essere portato nella sala mortuaria di Sale Marasino.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here