“La Regione Lombardia ha deciso di costituirsi parte civile in relazione ai fatti successi il 14 luglio a Monza nell’ambito di un progetto alternanza scuola/lavoro. Noi siamo un’eccellenza in questo settore, per il quale abbiamo avuto anche le parole di apprezzamento del ministro dell’Istruzione, e non tolleriamo che succedano queste cose. Purtroppo sono fatti di cronaca che non possiamo impedire, ma reagiamo con forza e determinazione. Quindi, quando ci sara’ il procedimento penale, abbiamo gia’ deliberato la costituzione
di parte civile per questo brutto fatto di cronaca”. Lo ha detto il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, riferendosi al caso di un gestore di due centri estetici, in provincia di Monza, accusato di violenza sessuale nei confronti
alcune stagiste inserite nel programma di alternanza scuola/lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here