Ilaria Salis festeggia il compleanno da libera, ‘sarò all’altezza’

Dopo aver trascorso 16 mesi da detenuta in Ungheria, tornata sabato sera a Monza, dove è cresciuta prima di spostarsi a Milano, l'eurodeputata di Avs si è presa un po' di giorni per riordinare le idee e prepararsi a fare politica in un modo decisamente diverso da come aveva fatto in passato. E per festeggiare i suoi 40 anni con la famiglia.

0
564
La foto postata da Ilaria Salis su Instagram

Una settimana per riposarsi e per studiare e poi la nuova vita di Ilaria Salis potrà iniziare. Dopo aver trascorso 16 mesi da detenuta in Ungheria, tornata sabato sera a Monza, dove è cresciuta prima di spostarsi a Milano, l’eurodeputata di Avs si è presa un po’ di giorni per riordinare le idee e prepararsi a fare politica in un modo decisamente diverso da come aveva fatto in passato. Per iniziare la settimana, ha festeggiato oggi il suo quarantesimo compleanno con la famiglia. L l’Ungheria ha accelerato la pratica relativa all’immunità e Ilaria Salis ha potuto riabbracciare amici e parenti nella casa dei suoi genitori a Monza. “È indescrivibile la gioia di rivedere di persona i miei affetti e tornare a condividere le nostre vite”, ha scritto ieri sera sui social, postando una foto con i suoi amici, gli stessi che hanno seguito tutte le udienze a Budapest dando una grande mano ai suoi genitori a risolvere tanti problemi e difficoltà logistiche nei suoi 16 mesi di detenzione prima in carcere e poi ai domiciliari. “Questa settimana voglio dedicarmi anzitutto a questo e inizierò a prepararmi con serietà e determinazione per questa nuova avventura”, ha aggiunto. Per lei che “non è una politica di professione” ma ha “sempre fatto politica dal basso, nei movimenti, nelle lotte sociali, tra le persone comuni”, l’ingresso al Parlamento europeo rappresenta un totale cambio di prospettiva ma ha già assicurato che condurrà le stesse battaglie che le sono sempre state a cuore: diritti umani, lotta contro tutte le diseguaglianze, diritto a un’istruzione di qualità, ambiente e miglioramento delle condizioni dei detenuti. “Sarò all’altezza della grande fiducia che mi avete dato”, ha detto ringraziando le oltre 176mila persone che hanno scritto il suo nome sulla scheda elettorale, prima di concludere con un messaggio ai giornalisti, delusi così come alcuni dei partecipanti alla festa milanese di Sinistra Italiana per non averla sentita parlare ieri in un videocollegamento : “In questo momento la mia comunicazione non sarà scandita da tempi ed esigenze mediatiche”.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.