Insulti razzisti e coltellate al volto, arrestato un 29 enne di Chiavenna

L'aggressione era scattata nei pressi di un bar di Chiavenna (Sondrio): il giovane aveva insultato un immigrato e poi si era scagliato contro di lui sfregiandogli il volto. Feriti anche due amici della vittima che erano intervenuti in sua difesa.

16

I carabinieri di Chiavenna, in collaborazione con i colleghi di Villa di Chiavenna (Sondrio), hanno arrestato un 29enne della zona ritenuto autore di lesioni personali, anche permanenti, aggravate dall’uso di un coltello, ai danni di tre persone. Il fatto accadde la notte del 17 luglio nei pressi di un locale di Chiavenna: vittima dell’aggressione preceduta da insulti razzisti (è contestata anche l’aggravante della discriminazione razziale) un cittadino extracomunitario, sfregiato al volto con un coltello mentre altri due erano rimasti feriti nel tentativo di difendere l’amico. Le tre persone ferite, curate nel Pronto Soccorso dell’Ospedale di Chiavenna, hanno riportato lesioni giudicate guaribili rispettivamente in 15, 10 e 5 giorni. Il giovane arrestato è stato portato nella Casa circondariale di Sondrio.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.