PORCUPINE TREE: reunion, nuovo album e data italiana!

272

La reunion che tutti i fan del progressive rock stavano aspettando.

A distanza di 12 anni da “The Incident”, i PORCUPINE TREE, uno dei gruppi rock britannici che più sono riusciti ad abbattere i confini dei generi musicali, annunciano a sorpresa il loro ritorno con “Closure/Continuation”, il loro nuovo album di inediti in arrivo il 24 GIUGNO 2022 (Music For Nations/Sony Music) e già disponibile in pre-order qui.

Una notizia inaspettata che la band annuncia in occasione dell’uscita di “Harridan”, primo singolo estratto, un energico viaggio di 8 minuti che reintroduce perfettamente al suono distintivo del gruppo.

L’album è la risultante di 10 anni di lavoro: 7 brani in versione CD StandardDoppio VinileDoppio Vinile Colorato e in formato Musicassetta bianca, quest’ultima in edizione limitata. Sarà inoltre possibile acquistare una versione DELUXE dell’album, pubblicata in formato “Crystal Clear Vinyl”, un vinile “cristallo” che, secondo gli audiofili, valorizza maggiormente la resa sonora, contenente tre 45 giri con tutte le tracce della versione standard + 2 bonus tracks. Infine, sarà disponibile anche una versione “Deluxe CD & Bluray” che include il CD Standard+ un secondo CD con 3 bonus tracks, versioni strumentali e versioni stereo ad alta risoluzione 96/24, 5.1 / Dolby Atmos, il tutto arricchito da un esclusivo art book.

I Porcupine Tree raccontano così questo ritorno:

«Harridan e alcune delle nuove canzoni sono state composte poco dopo l’uscita di “The Incident”. Erano salvate su un file del computer dal nome PT2012, in seguito ribattezzato PT2015, PT2018 e così via. In alcuni momenti ci siamo quasi dimenticati di quelle canzoni, e in altri, invece, ci tormentava il pensiero di finirle per capire dove ci avrebbero portato. Ascoltando i pezzi finiti, è parso subito chiaro che questo progetto non somigliava a nessuno dei lavori che ognuno di noi ha realizzato al di fuori della band: il DNA del suono ha fatto subito intendere che queste canzoni stavano pian piano creando innegabilmente e inconfondibilmente, un disco dei Porcupine Tree. E in “Harridan” si sente tutto quel DNA».

I Porcupine Tree torneranno live, per la prima volta dal2010, in Europa e Regno Unito a partire da ottobre 2022 con il tour mondiale di presentazione di “Closure/Continuation”, arrivando anche in Italia con un’unica data a MilanoUn’occasione unica per rivederli insieme sul palco dal vivo…

PORCUPINE TREE

24 Ottobre 2022 – MILANO @ Mediolanum Forum

Prezzo del biglietto in prevendita a partire da € 45,00 + d.p.

Apertura porte ore 19:00

Inizio show ore 21:00

Biglietti disponibili dalle ore 11:00 di venerdì 5 Novembre 2021 su ticketone.it e vivaticket.com

Link ai biglietti: http://www.vertigo.co.it/it/porcupine-tree

I Porcupine Tree sono Steven Wilson, Richard Barbieri e Gavin Harrison, una rock band britannica innegabilmente influente e creativa.

Nati nel 1987 dalla visione di Wilson come sviluppo di una serie di registrazioni sperimentali che realizzò mentre parallelamente era membro del duo synth-pop No-Mani Porcupine Tree sono diventati una vera e propria band nei primi anni ’90, proprio al fine di esplorare ulteriormente le proprie idee artistiche.

Nel corso degli anni i Porcupine Tree si sono costantemente evoluti, la loro musica variava dal rock psichedelico pastorale all’ambient elettronico, dal pop sperimentale fino al suono ottenuto con “In Absentia” – un suono metal propulsivo tutto loro. I loro ultimi dischi fondevano con facilità tutti questi generi, consentendo ai Porcupine Tree di occupare un universo sonoro tutto loro e unico all’interno del panorama musicale. Hanno pubblicato 10 album tra il 1992, con “On The Sunday of Life”, e il 2009 con “The Incident”. La band si è presa un periodo di pausa dall’ottobre 2010, dopo il loro più grande show fino a quel momento, alla Royal Albert Hall di Londra.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.