Mettiamo qualche fatto nel frullatore, e vediamo che cosa viene fuori. C’era una classe dirigente durante la prima ondata, in Lombardia. La classe dirigente è la somma della classe politica più la classe burocratica, nella quale vanno inclusi i dirigenti medici apicali eccetera. La classe politica è completamente cambiata. Al posto di Giulio Gallera è arrivata Letizia Moratti. Guido Bertolaso non c’era, nella prima fase (salvo per l’Ospedale in Fiera, e pure a mezzo servizio con un’altra regione). Lo stesso asse della giunta era più sbilanciato verso gli azzurri: ora con Guido Guidesi, Stefano Bolognini, un nuovo segretario regionale del Carroccio (Cecchetti), l’asse di potere è completamente cambiato. Matteo Salvini, che poche palle ha voluto toccare durante i primi confusi mesi di un anno fa, adesso è attento, ed è al governo. Eppure in Lombardia le cose continuano a non funzionare. Conclusioni? La conclusione ovvia è che se cambia tutta la politica, sia a Milano che a Roma, e i risultati sono gli stessi, probabilmente il problema non è politico. Il problema è che il Covid ci sta dicendo che esiste una intera macchina regionale, con i suoi addentellati nella sanità, che ormai è vecchia, anziana, distrutta da una riforma assurda come quella voluta da Maroni (a proposito, chissà perché nessuno se la prende con lui?), ci deve far cambiare idea profondamente su quel che è la Regione Lombardia. Regione Lombardia, e non parliamo del livello politico – ripeto, va ripensata dalle fondamenta, dagli uomini e dalle donne che sono posizionati nei gangli vitali degli ospedali, della macchina interna, delle direzioni. E la politica deve trovare una sua way out.

PS. Avvertenza per i lombardocentrici: basta guardare qualche pagina di quotidiano locale della Toscana, dell’Emilia, del Piemonte, anche del celebrato Veneto. E si scoprirebbe che l’essere la capitale dei media, per Milano, questa volta è una brutta grana per il potere così come lo conosciamo.

Commenti FB
Ads

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.