Presentazione di Milano Music Week 2019

Si apre nel segno dell’internazionalità la terza edizione della Milano Music Week, la settimana interamente dedicata al mondo musicale in programma dal 18 al 24 novembre, che quest’anno vede ancora più forte la vocazione di Milano quale Music City aperta e cosmopolita. Dalla Finlandia al Giappone, dal Brasile al Senegal, dalla Bielorussia al Ghana, passando tra gli altri per Spagna, Slovenia, Romania, UK, Cina, Canada e Stati Uniti, saranno infatti oltre 250 gli artisti provenienti da 33 diversi Paesi e 5 continenti, insieme ai maggiori protagonisti dell’industria musicale, tra 90 location e circa 300 eventi in città, a comporre un palinsesto ricchissimo di novità e appuntamenti con 117 live, 41 dj set, 125 incontri e workshop di formazione, 2 importanti premi e 6 mostre.
Alla sua terza edizione Milano Music Week conferma il suo ruolo di importante vetrina per la musica. Saranno infatti tanti i grandi nomi italiani, noti in tutto il mondo, che hanno scelto di partecipare all’iniziativa per presentare al pubblico i nuovi progetti o per esibirsi dal vivo: J-AX, Tiziano Ferro, Piero Pelù, Niccolò Fabi, Francesco Guccini e Mauro Pagani, Arisa, Ivano Fossati, Levante, Gianna Nannini, BOOSTAElio e le Storie Tese, Antonella Ruggiero, Daniele Silvestri, i SELTON, per citarne alcuni. Una proposta sempre più ampia e diversificata, che va dalle voci storiche e autori capisaldi della musica del nostro Paese fino a giovanissime promesse come i Minis, la rock band torinese under 16. Nomi importanti e di richiamo anche fra gli artisti internazionali: KAZU, CHARLI XCX, GRETA VAN FLEET, Godspeed You! Black Emperor, Luka Šulić, OF MONSTERS AND MEN, Yola.

“Music lives here” recita l’edizione di quest’anno e i dati lo confermano, la musica abita qui. La Lombardia detiene infatti ancora una volta il primato di regione regina della musica con il 20,3% delle imprese del settore (dato Camera di Commercio Milano Monza Brianza Lodi), mentre Milano continua a rafforzare il suo il ruolo di Music City italiana in espansione, con oltre 2.700 eventi all’anno e un volume d’affari per concerti di circa 49 milioni di euro (dato SIAE 2018), 950 imprese in costante crescita (in aumento dello 0,2% nell’ultimo anno, +4,3% in cinque anni e pari al 9,6% del totale nazionale),  circa 7.000 addetti che operano nel settore (6.964, pari al 13% a livello nazionale).

Il giorno di apertura della Milano Music Week, lunedì 18 novembre, prenderà avvio al Piccolo Teatro con Milano Sanremo: una conversazione speciale con Amadeus, da poco nominato nuovo direttore artistico del Festival di Sanremo, per raccontare su invito di AFI, FIMI, PMI alcune novità della prossima edizione della più importante manifestazione dedicata alla canzone italiana.  Alle ore 21.00 al Teatro dal Verme torna, per il terzo anno consecutivo, l’evento di apertura organizzato da Viacom Italia, main partner della Milano Music Week. Dopo il grande successo delle precedenti edizioni, quest’anno l’appuntamento sarà con VH1 Storytellers J-AX: il format di Viacom International Media Networks e VH1 che permette agli artisti di mettersi a nudo e raccontarsi in musica e parole. L’ospite di questa edizione sarà J-AX, autore icona di più di una generazione, pronto a raccontare la genesi delle sue canzoni e a esibirsi in un’inedita versione nello spettacolo che diventerà uno show televisivo trasmesso a dicembre sui canali di Viacom Italia.
Grazie al consolidato appuntamento MMW Incontra – format ideato da Milano Music Week -, per tutta la settimana il pubblico avrà l’opportunità di scoprire, attraverso incontri unici, la musica e gli aneddoti più curiosi della carriera e della vita di straordinari artisti come Tiziano Ferro che, dopo tre anni, torna sulle scene con un nuovo album di inediti “ACCETTO MIRACOLI” (su etichetta Virgin Records – Universal Music Italia); Piero Pelù, in pausa dai suoi Litfiba, in tournée in tutta Italia con “Benvenuto al mondo tour”; Niccolò Fabi racconterà il nuovo disco “Tradizione e Tradimento” (Polydor – Universal Music Italia) grazie al quale ancora una volta dà dimostrazione della sua libertà artistica e si conferma uno dei cantautori più apprezzati del panorama musicale italiano; Francesco Guccini che, insieme a Mauro Pagani, presenta per la prima volta al pubblico il suo grande progetto discografico “Note di viaggio – capitolo 1: venite avanti” (BMG). E ancora, Ivano Fossati in uscita con un disco di undici inediti insieme alla voce straordinaria di Mina; Levante che si esibirà in uno straordinario live con il suo nuovo album “MAGMAMEMORIA” e Gianna Nannini, da poco tornata sulle scene con il nuovo album “La differenza” (Sony Music).

Milano Music Week vivrà in tantissimi luoghi della città dove ogni giorno si produce cultura e intrattenimento: club, teatri, università, scuole professionali, studi di registrazione, case discografiche, locali, luoghi non convenzionali dove si suonerà e si parlerà di musica. Quest’anno in particolare MMW avrà una “casa speciale” nel centro di Milano per godere di una vista privilegiata sulla music city:  la splendida Terrazza Martini.
Non mancheranno gli appuntamenti speciali come “Tutto l’amore che conta davvero”, la giornata dedicata a Mango per celebrare il suo talento unico e sfaccettato e avvicinare un pubblico sempre più ampio al suo mondo musicale e letterario. Nella suggestiva Sala della Balla del Castello Sforzesco di Milano, il fondatore dei Subsonica Davide Boosta Dileo si esibirà in anteprima esclusiva nel suo nuovo progetto solista “R-NASCIMENTO”, uno speciale concerto di musica classica ed elettronica in due atti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.