Como, uno dei nazi denunciato già condannato per tentato omicidio

0
1546

Tra i tredici skinhead identificati dalla polizia per l’irruzione nella sede di un’associazione pro-migranti a Como c’è anche Manuel Foletti, già condannato per tentato omicidio e lesioni gravi perché nel 2009, a Piacenza, aveva accoltellato due giovani di sinistra. Una condanna definitiva a sei anni. Lo scrive oggi La Provincia di Como. Foletti l’altra sera era nel gruppo di Veneto Fronte Skinhead che ha interrotto la riunione di “Como senza frontiere” leggendo un comunicato contro l’immigrazione, l’accoglienza e per la “difesa della Patria”. Tutto si era svolto senza incidenti ma l’episodio ha riportato in primo piano l’attenzione sui movimenti di estrema destra.  Quattro degli skinheads sono stati identificati fin dalle ore successive l’irruzione. Gli altri sono stati denunciati dalle questure di Mantova, Brescia, Genova, Piacenza e Lodi, che dall’analisi delle immagini del video dell’azione, sono riusciti a riconoscere i componenti del gruppo, tutti già noti per il loro attivismo. Nel corso di una discussione l’allora 21enne Manuel Foletti aveva tirato fuori il coltello, minacciato un ragazzo, ferito al viso – sfregiandolo per sempre – un altro e infine colpito alla carotide un terzo giovane. «La discussione – ha scritto la Cassazione – era anche di natura politica, presentandosi l’imputato ed il suo amico che era con lui quali appartenenti all’area dell’estrema destra, mentre gli antagonisti appartenevano a una Cooperativa».

 

 

 

 

 

 

 

http://www.ilpiacenza.it/cronaca/manuel-foletti-condannato-6-mesi-carcere.html

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.