Udienza dedicata ai testimoni della difesa oggi al processo a carico di Alexander Boetcher accusato di una serie di aggressioni con acido. I giudici hanno respinto una serie di richieste presentate dai legali del broker, tra cui quella di effettuare una perizia alla ricerca di impronte sul martello che, secondo l’accusa, Boettcher avrebbe usato per inseguire Pietro Barbini, uno dei ragazzi sfigurati. Stamattina è stato sentito un amico di Stefano Savi, altra vittima delle aggressioni.

“Avevo sentito delle voci in un locale sul fatto che Stefano Savi frequentasse brutta gente, ma era un sentito dire riferito da alcune persone” ha spiegato il giovane, La difesa cerca di dimostrare che il broker, così come l’amante Martina Levato, non c’entra con il blitz ai danni dello studente.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.