Lagalla all’Onu “Anche i sindaci in campo per la pace”

0
18


NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Connettere le comunità italo-americane con la città di Palermo, creare opportunità di scambio con New York e osservare quanto accade nel mondo portando il punto di vista di chi vive “il senso e la dimensione della prossimità” ai territori. Sono questi, in sintesi, gli obiettivi che hanno guidato la missione a New York del sindaco di Palermo Roberto Lagalla e degli assessori Maurizio Carta e Alessandro Anello. La visita è stata un “modo per riconnettere, nell’ambito del cosiddetto ‘turismo delle radici’, la comunità italo e siculo-americana alla regione siciliana e in particolare alla città di Palermo”, ha spiegato Lagalla all’Italpress. Tra le tappe più significative, l’incontro all’Onu con Maurizio Massari, Rappresentante permanente d’Italia presso le Nazioni Unite. “Ho visto un grande impegno internazionale – ha spiegato – su tematiche importanti, dall’ambiente alle risoluzioni per la guerra russo-ucraina. Chi, come noi, vive il senso e la dimensione della prossimità ha piena consapevolezza di quanto la guerra sia contraria a ogni forma di convivenza civile, tolleranza, incontro e armonia, che è invece ciò che cerchiamo di creare giorno dopo giorno nelle nostre città”, ha detto il sindaco di Palermo.

eb/sat/mrv (intervista di Stefano Vaccara)

Print Friendly, PDF & Email