“Tutto il Consiglio deve riprendere una unitarietà di intenti e una espressione di azioni concrete al massimo condivise”. Lo dice Fabio Pinelli dopo la sua elezione a vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura.

xb1/sat/gsl

Commenti FB