Con un piano di progetti e investimenti da 500 milioni, il Politecnico di Torino rilancia la sua sfida internazionale, come spiega il rettore Guido Saracco.
xb2/mgg/gsl
Commenti FB