La lotta operaia è nella storia di questo Paese. Spesso con metodi duri, e con grandi sacrifici. Come scriveva Pratolini in Metello, forse uno dei romanzi più belli sull’operaismo, “il pane del povero è duro, e non è giusto dire che dove c’è poca roba c’è poco pensiero. Al contrario. Stare a questo mondo è una fatica, soprattutto saperci stare”. Forse ispirati da questi grandi e nobili ideali, la Confederazione Unitaria di Base (CUB) ha dichiarato lo sciopero generale di 24 ore per il 25 ottobre. Nobili le motivazioni e soprattutto le rivendicazioni. Leggiamole insieme. Prima di tutto: aumenti dei salari, delle pensioni e salario medio garantito ai disoccupati. Fin qui: ambizioso ma ci sta. Punto due: maggiore equità contributiva attraverso la riduzione delle aliquote fiscali su salari e pensioni, il recupero dell’evasione fiscale e la tassazione dei grandi patrimoni. Ci sta pure questo, pure Conte che è un moderato la mena da tempo su questo. Andiamo avanti, punto tre: lavoro per tutti attraverso la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario. Beh, ci sarebbe da ridire. Punto quattro: lotta alla precarietà, cancellazione del jobs act. Punto cinque: pensione a 60 anni o 35 anni di contributi. Viva gli anni settanta, insomma. Punto sei: elezioni delle rappresentanze sindacali libere. E dal punto sette ci si diverte: piano nazionale di risanamento dell’ambiente e del territorio. Punto otto: cancellazione dei due decreti Salvini. Punto nove: garanzia dei diritti alla salute, alla casa, all’istruzione e al lavoro in sicurezza. Punto dieci: lotta alle diseguaglianze salariali, sociali, economiche e di genere. Punto undici: ius soli, regolarizzazione degli immigrati. Punto dodici, e ultimo: ripudio della guerra e della vendita delle armi. Si sono scordati la lotta alla fame in Africa e poi c’era tutto. Certo che è ambizioso come programma, per fare tutto di venerdì 25 ottobre, non trovate?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.