Giovanni Allevi presenta Equilibrium a Radio Lombardia

849

“Ho sempre cercato l’equilibrio, ma il meglio di me l’ho dato quando l’ho perso”
Giovanni Allevi 

Giovanni Allevi torna sulla scena discografica con “Equilibrium”, il nuovo doppio album sinfonico di brani inediti percorso da due anime musicali che si incontrano in un equilibrio ‘instabile’, quello che da sempre caratterizza la sua produzione: l’anima “rock” ribelle e scanzonata che smantella le convenzioni e l’anima classica, accademica, che conduce l’orchestrazione con grande rigore.

Ad accompagnare Allevi in questo nuovo progetto sono l’Orchestra Sinfonica Italiana e, per la prima volta, un altro pianista: il virtuoso americano Jeffrey Biegel che vanta collaborazioni da Leonard Bernestein a Keith Emerson. “Quando ho incontrato Giovanni Allevi – ha affermato Biegel – ho sentito subito la sua energia esplosiva, il suo intenso amore per la musica e per il pianoforte, riversato nel notevolissimo Concerto di Pianoforte che è un dono divino al mondo, ai suoi fan e alla musica. Durante le registrazioni il suo carisma mi ha spinto a dare il meglio di me per rappresentare la sua musica al livello più alto che potessi”.

Equilibrium” è idealmente e fisicamente diviso in due parti. Il CD1, composto da 10 tracce di cui 5 eseguite da Allevi al pianoforte solo, introspettivo ed intenso, e 5 dove è accompagnato dagli Archi dell’Orchestra Sinfonica Italiana in un dialogo che attraversa stati d’animo che vanno dalla dolcezza al grido di dolore. Il CD2, totalmente diverso, con il suo Concerto per Pianoforte e Orchestra n °1, che vede il compositore Giovanni Allevi alla direzione dell’Orchestra Sinfonica Italiana, mentre il pianoforte solista è affidato a Jeffrey Biegel. Questo concerto in tre movimenti nasce in controtendenza col mondo contemporaneo, ed affonda le radici nella tradizione classica con un respiro ampio, dove il linguaggio si fa racconto, fatto di attese ed intense esplosioni emotive.

LA COVER – La originale cover del disco, realizzata dal fotografo di fama mondiale Pierpaolo Ferrari, si presenta, in un ideale percorso da “collezionisti”, in linea con le copertine degli ultimi album. In questo caso il primo piano di Giovanni Allevi appare metaforicamente diviso dal richiamo delle sue due anime, quella più classica e quella più rock, dove la ricerca dell’equilibrium è il filo conduttore, e anche il motore, di tutto il progetto.

IL TOUR – La première-evento europea di “Equilibrium, dopo l’anteprima mondiale in America del 26 agosto, si terrà il 15 novembre al Teatro dal Verme di Milano con 60 elementi dell’Orchestra Sinfonica Italiana. Qui verrà eseguito, per la prima volta in Europa, anche il “Concerto per Pianoforte e Orchestra n.1”, la nuova composizione con orchestra contenuta nell’album, che vedrà al pianoforte Jeffrey Biegel e alla direzione il Maestro Jeffrey Reed, mentre nella seconda parte del concerto sarà lo stesso Giovanni Allevi a salire sul palco per l’esecuzione delle altre nuove composizioni di “Equilibrium”, protagonista sia come pianista che come direttore d’orchestra.

All’anteprima a Milano seguirà una nuova grande tournée di pianoforte e archi, “Equilibrium TOURoltre 20 concerti in cui l’artista sarà sul palco con il pianoforte accompagnato da 13 selezionati Archi dell’Orchestra Sinfonica Italiana. Una inedita e intima formazione che darà vita alle magiche note dell’ultimo album di studio di Allevi. L’Equilibrium Tour attraverserà tutta la penisola anche nel 2018. Le prevendite sono aperte da oggi su ticketone.it. (http://bit.ly/2fBS5e6)

Allevi, in equilibrio tra “compositore, pianista e direttore d’orchestra”, durante il concerto assumerà tutti i diversi ruoli col carisma e la leggerezza che lo contraddistinguono, attraverso una scaletta che vedrà alternare le atmosfere seducenti delle nuove composizioni e i brani più celebri della sua ventennale carriera.

Giovanni Allevi a Mattino Lombardia.

Il ricco calendario, in evoluzione, prevede già i seguenti concerti: 26 dicembre 2017 Roma – Parco della Musica, 3 gennaio 2018 Pescara – Teatro Massimo, 4 gennaio 2018   Bologna – Teatro Duse, 5 gennaio 2018  Pavia – Teatro Fraschini, 6 gennaio 2018 Torino – Teatro Colosseo, 1 marzo 2018 Bergamo – Teatro Creberg, 3 marzo 2018  Assisi – Teatro Lyric, 11 marzo 2018  Genova – Politeama Genovese, 12 marzo 2018  Bari – Teatro Petruzzelli, 15 marzo 2018  Venezia – Teatro Goldoni, 17 marzo 2018 Varese – Teatro Openjobmetis, 25 marzo 2018  Firenze – Teatro Verdi, 27 marzo 2018  Trieste – Teatro Rossetti, 7 aprile 2018  Senigallia – Teatro La Fenice, 9 aprile 2018 Milano – Teatro Nazionale, 13 aprile 2018   Novara – Teatro Coccia, 16 aprile 2018  Ivrea– Auditorium Officina H, 17 aprile 2018  Borgosesia – Teatro Comunale, 18 aprile 2018  Biella – Teatro Odeon, 23 aprile 2018   Napoli – Teatro Diana.

Dal 20 al 29 ottobre Giovanni Allevi sarà impegnato in un instore tour che attraverserà tutta la penisola: 20 ottobre h. 18.30 Milano – Feltrinelli Piazza Piemonte, 21 ottobre h. 18.30 Roma – Feltrinelli Appia Nuova, 22 ottobre h.18.30 Torino – Feltrinelli Stazione Porta Nuova, 23 ottobre h. 18.30 Bologna – Feltrinelli Ravegnana, 24 ottobre h. 18.30 Firenze – Feltrinelli Piazza della Repubblica, 25 ottobre h. 18.30 Napoli – Feltrinelli Piazza dei Martiri, 26 ottobre h. 18.30 Bari – Feltrinelli via Melo, 28 ottobre h. 18.30 Palermo – Feltrinelli via Cavour, 29 ottobre h. 18.30 Catania – Feltrinelli via Etnea.

 

Commenti FB
Articolo precedentePadre dà fuoco alla casa e si uccide, morti 3 dei 4 figli
Articolo successivoArriva la perturbazione spazza-smog
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.