ROMA (ITALPRESS) – A maggio, rispetto al mese precedente, diminuiscono gli occupati, rimangono stabili i disoccupati e aumentano gli inattivi. Lo rende noto l’Istat. L’occupazione cala dello 0,1% per gli uomini, i dipendenti a termine, gli autonomi, i 15-24enni e gli ultracinquantenni; cresce invece tra le donne, i dipendenti permanenti e nelle classi d’età centrali. Il tasso di occupazione scende al 62%. Il numero di persone in cerca di lavoro è stabile per effetto della crescita tra gli uomini e i 25-34enni e della diminuzione tra le donne e le restanti classi d’età. Il tasso di disoccupazione è stabile al 6,8%, quello giovanile sale al 20,5%. Il numero di inattivi cresce tra gli uomini, le donne, i 15-24enni e i maggiori di 50 anni, diminuisce tra i 25-34enni ed è stabile tra i 35-49enni. Il tasso di inattività sale al 33%. Confrontando il trimestre marzo-maggio con quello precedente, l’Istat registra un aumento del livello di occupazione pari allo 0,6%, per un totale di 148mila occupati. Su base annua, il numero di occupati a maggio sale del 2%.
sat/gtr/mrv
Print Friendly, PDF & Email