MESSINA (ITALPRESS) – “Il settore della produzione cinematografica in Italia sta attraversando un periodo difficile da qualche anno soprattutto per la poca chiarezza della nuova normativa sul tax credit, bisogna investire e incentivare maggiormente piccole e medie imprese e il cinema indipendente”. Così il produttore cinematografico Corrado Azzollini, che al Marefestival Salina ha ricevuto il Premio Troisi nella serata preview a Capo d’Orlando Marina.
“Non è facile comprendere il futuro per i produttori che non fanno parte delle grandi case di produzione – aggiunge Azzollini, che è anche presidente nazionale Confartigianato Cinema e Audiovisivo – Dobbiamo preservare la nostra capacità creativa, si parla tanto del made in Italy dobbiamo valorizzarlo anche dal punto di vista cinematografico. La bozza della nuova legge sul tax credit, che sta circolando, seppur non definitiva, impone di avere un contratto con le prime venti case di distribuzione cinematografica, condizione che penalizzerebbe in modo significativo i produttori più piccoli, i quali rimarrebbero esclusi dai benefici. Questo è dovuto anche alla complicata situazione delle sale cinematografiche italiane, sempre di meno e non ammodernate”. vbo
Print Friendly, PDF & Email