Nuova operazione per l’agente caduto dalla finestra del S.Paolo inseguendo un detenuto

Carmine De Rosa, 28 anni, è in condizioni definite stazionarie. E' stato necessario un altro intervento chirurgico e la prognosi resta riservata.

19
L'agente della Polizia Penitenziaria Carmine De Rosa (foto da Facebook)

E’ in condizioni stazionarie ed è stato sottoposto a un nuovo intervento chirurgico l’agente di Polizia Penitenziaria Carmine De Rosa, 28 anni, rimasto gravemente ferito giovedì all’alba mattina mentre cercava di fermare un detenuto evaso dall’ospedale San Paolo. Lo rende noto l’ospedale San Carlo in cui è ricoverato. L’agente è “sedato farmacologicamente a scopo neuroprotettivo” ed “è stato sottoposto ad intervento chirurgico per la stabilizzazione di frattura alla colonna” vertebrale. “Prosegue il monitoraggio dell’evoluzione delle lesioni e la valutazione clinico-strumentale”, mentre la prognosi rimane riservata. Il giovane agente, quando si è reso conto che il detenuto che sorvegliava, insieme a un collega, in un reparto ordinario dell’ospedale San Paolo (non in quello riservato ai detenuti) aveva chiuso a chiave la porta del bagno e si era calato dalla finestra al secondo piano, ha forzato porta e ha cercato di inseguirlo scavalcando la finestra. Il poliziotto della Penitenziaria è però caduto male, battendo il capo e procurandosi gravi ferite in diverse parti del corpo.

Print Friendly, PDF & Email