Dire, Fare, Ascoltare, Segnare, una giornata dedicata al mondo della sordità

Domenica 12 febbraio a Milano l'associazione Fedora organizza una giornata per sensibilizzare sul mondo della sordità. L'associazione fondata da 3 giovani intende promuovere l’accessibilità in ambito culturale alle persone con disabilità sensoriali e ha lanciato anche un'app per imparare la lingua dei segni.

0
138

L’Associazione Fedora organizza una giornata di sensibilizzazione dedicata al mondo della sordità, dal titolo “Dire, Fare, Ascoltare, Segnare” domenica 12 febbraio presso l’Auditorium Stefano Cerri di via Valvassori Peroni 56 a Milano.  Dalle 9 del mattino fino alle 21si susseguiranno momenti di avvicinamento alla LISLingua dei Segni Italiana, attività laboratoriali per bambini e bambine, laboratori teatrali, presentazione di progetti dedicati alle persone sorde, installazioni con la pedana sensoriale. Queste sono solo alcune delle attività che, nell’arco della giornata, daranno la possibilità a persone sorde oraliste e segnanti, così come alle persone udenti, di entrare in contatto, conoscersi e confrontarsi.

L’Associazione Culturale Fedora nasce nel 2018 a Milano per volontà di tre giovani, con l’intento di promuovere l’accessibilità in ambito culturale alle persone con disabilità sensoriali. Il loro obiettivo è di fornire pari opportunità di accesso a tutti e di educare la società a un nuovo approccio alla disabilità, sviluppando attività di sensibilizzazione e fornendo consulenza per lo sviluppo di attività accessibili e inclusive. Hanno tratto il loro nome, Fedora, dal libro Le città invisibili di Italo Calvino, dove Fedora è la città ideale, la città che ognuno di noi vorrebbe.
Nell’ottobre 2022 l’Associazione Fedora ha lanciato MeLISegno, un’applicazione per imparare la LISLingua dei Segni Italiana e avvicinarsi alla cultura sorda segnante. Un nuovo grande progetto, ideato e sviluppato da SignLab – start up inglese specializzata nel mondo dell’accessibilità – che sta realizzando in vari Paesi del mondo applicazioni gemelle per diffondere il più possibile le Lingue dei Segni e che si è affidata all’ Associazione Fedora per i contenuti in Italia.

La partecipazione a tutte le attività della giornata è gratuita.

Ascolta l’intervista a Valeria La Corte, una dei tre giovani che hanno fondato l’associazione Fedora

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.