Home News Calenda: Majorino è un estremista, alleanza impossibile

Calenda: Majorino è un estremista, alleanza impossibile

Lo ha detto il leader di Azione in conferenza stampa a Roma. Replica il candidato presidente del centrosinistra: "Non sono estremista ma sono estremamente convinto che in Lombardia, dopo 28 anni, bisogna cambiare". Intanto il consigliere regionale leghista Gianmarco Senna lascia il partito di Salvini e va con il Terzo Polo.

“Certo che” Majorino “rende impossibile un’alleanza. È un candidato di sinistra molto estrema”, “non nell’alveo del riformismo illuminato. Ci sarà poi un’area di centro con Moratti e Fontana”. Lo ha detto il leader di Azione Carlo Calenda in conferenza stampa. “Calenda e Sallusti mi danno pubblicamente dell’estremista. Buffo. Non sono un estremista ma sono estremamente convinto del fatto che in Regione Lombardia, dopo 28 anni, si debba cambiare”: Pierfrancesco Majorino, candidato del centrosinistra in Lombardia lo ha scritto sul suo profilo Facebook. . “Su sanità, trasporti, sostegno alle imprese, lotta alla precarietà, politiche sociali, ambiente – ha elencato – abbiamo bisogno di una nuova stagione. Per questo io sono più credibile dei candidati che provengono dal centrodestra e per questo cominciano ad attaccarmi”. Intanto uno storico esponente della Lega in Lombardia, Gianmarco Senna, lascia il partito di Salvini e passa ufficialmente al Terzo Polo. La notizia circolava già negli ultimi giorni, ma adesso, tramite una nota, arriva anche l’indizio che porta alla conferma ufficiale. Senna, infatti, insieme al segretario di Azione Carlo Calenda, al presidente di Italia Viva Ettore Rosato, al segretario lombardo di Azione Niccolò Carretta e alla consigliera Elisabetta Strada, parteciperà domani a una conferenza stampa al Pirellone dove saranno presentate le prossime iniziative del Terzo polo in Lombardia. Da domani si formerà così in Consiglio regionale il gruppo lombardo del Terzo Polo. “Letizia Moratti sta facendo un grande lavoro a mettere insieme moderati che appartenevano al centrodestra e riformisti che appartenevano al centrosinistra che è il progetto del terzo polo. Credo sarà una grande sorpresa la Lombardia” ha detto poi il leader di Azione, Carlo Calenda, a margine dell’assemblea nazionale dell’Anci alla Fiera di Bergamo dove incontrerà gli amministratori locali di Azione e Italia Viva.

Commenti FB

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version