Al lavoro 7 giorni su 7 con turni di 15 ore, 3 arresti

La Guardia di Finanza di Pavia  ha arrestato tre amministratori di altrettanti ditte individuali che operavano nel settore calzaturiero in Lomellina, accusati di intermediazione illecita e sfruttamento di manodopera.

20

La Guardia di Finanza di Pavia  ha arrestato tre amministratori di altrettanti ditte individuali che operavano nel settore calzaturiero in Lomellina, accusati di intermediazione illecita e sfruttamento di manodopera. Nei tre opifici nella zona di Vigevano i ‘caporali’ (di origine cinese) costringevano i dipendenti (sempre cinesi) a lavorare giorno e notte con turni dalle 10 alle 15 ore, senza pause e senza giorni di riposo. Da alcune riprese, è emerso che i lavoratori erano costretti a lavorare e vivere all’interno degli stessi opifici in condizioni igienico-sanitarie precarie, senza letti adeguati e con compensi irrisori.
I dipendenti  inoltre non venivano pagati in base alle ore lavorative prestate, ma in funzione dei pezzi prodotti che venivano annotati su appositi registri. Le tre ditte individuali agivano attraverso prestanome per nascondere la presenza degli amministratori di fatto arrestati oggi dai militari della Guardia di Finanza di Pavia. Per rendere meno agevoli i controlli, le ditte cambiavano spesso denominazione, titolare (inserendo persone irreperibili), ragione sociale e partita Iva.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.