Caldo anomalo e smog in aumento

Il campo di alta pressione che occupa ricopre l’Europa centro-meridionale manterrà condizioni di stabilità atmosferica sull’Italia per gran parte della settimana.

13

Il campo di alta pressione che occupa ricopre l’Europa centro-meridionale manterrà condizioni di stabilità atmosferica sull’Italia per gran parte della settimana; un suo parziale indebolimento sembra possibile nel corso del week-end. Questo anticiclone è accompagnato da una massa d’aria molto mite a tutte le quote e pertanto le temperature resteranno su valori superiori alla norma. Anche lo zero termico sulle Alpi si posizionerà a quote decisamente anomale per la stagione, fino a raggiungere i 4000 metri. Queste condizioni – spiegano i meteorologi di Meteo Expert -, possono favorire la formazione di strati di nubi basse, foschie e locali nebbie, nelle ore più fredde, in pianura Padana e, in maniera più sporadica, nelle valli del Centro. Con il passare dei giorni, infatti, peggiorerà anche la qualità dell’aria specie nelle valli e pianure. Al momento la Valpadana è la zona più inquinata d’Europa: qui le concentrazioni di PM2.5 sono già oltre la soglia, specie in Lombardia. A Milano le centraline ARPA registrano concentrazioni medie di 32 μg/m3, a Pavia di 30 μg/m3. Tra oggi e venerdì è previsto un graduale peggioramento della qualità dell’aria su tutta la Pianura Padana.

PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE

Giornata di tempo stabile, con cieli sereni o poco nuvolosi su gran parte del Paese, con l’eccezione di una maggiore nuvolosità sulle Prealpi e nelle aree di pianura di Piemonte, Lombardia e Venezie, specialmente al mattino; locali banchi di nebbia a inizio giornata lungo il Po. Modesti annuvolamenti nel sud della Sardegna e nelle zone interne della Sicilia. Nel corso della giornata si osserverà, inoltre, il passaggio di velature al Nordest e lungo le regioni del basso Adriatico. Temperature stabili o in lieve aumento nei valori massimi e superiori alla media quasi ovunque. Venti in prevalenza deboli; sul mare Ionio localmente moderati da nord o nordest, sul Canale di Sardegna localmente moderati orientali. Mari: mosso il basso Ionio, localmente mossi alto Ionio, basso Adriatico e canale di Sardegna; calmi o poco mossi tutti gli altri.

PREVISIONI PER DOMANI, GIOVEDÌ 6 OTTOBRE

Su tutte le regioni tempo stabile, soleggiato, con cielo sereno o poco nuvoloso. Velature in transito al Centro-sud e sulla Sardegna, più estese dalla sera sul basso versante adriatico. Annuvolamenti di modesta entità sulla Valpadana centro-occidentale, al mattino anche sulle coste dell’alto Adriatico. Temperature per lo più in lieve aumento. Caldo anomalo, con valori diurni generalmente compresi tra 23 e 28 gradi. Venti quasi ovunque deboli; sul mare Ionio e nel Canale d’Otranto fino a moderati da nord, nel canale di Sardegna moderati orientali. Mari: localmente mossi Ionio e canale di Sardegna; calmi o poco mossi tutti gli altri bacini.

PREVISIONI PER VENERDÌ 7 OTTOBRE

Tempo stabile e in prevalenza soleggiato. Velature in transito al Centro-Sud e sulle Isole, localmente più dense ed estese sul medio Adriatico e al Sud peninsulare. Locali annuvolamenti sui rilievi e le pianure vicine del Piemonte. Temperature senza grandi variazioni. Prosegue il caldo anomalo, con valori diurni generalmente compresi tra 23 e 29 gradi. Venti generalmente deboli, salvo locali rinforzi da sudest nel canale di Sardegna, da nord tra il basso Adriatico e l’alto Ionio. Mari: localmente mossi Ionio e canale di Sardegna; calmi o poco mossi tutti gli altri bacini.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.