Home News Area B, da oggi i nuovi divieti, stop anche ai diesel euro...

Area B, da oggi i nuovi divieti, stop anche ai diesel euro 4 e 5

Primo lunedì con i divieti di Area B: stop auto inquinanti. Il sindaco Sala: "I provvedimenti erano decisi da tempi".

Scattano  a Milano  le nuove regole per l’Area B, la maxi zona a traffico limitato che copre in pratica tutta la città,  ora vietata anche alle  auto a benzina euro 2 e   quelle a diesel euro 4 ed euro 5. Per questi mezzi, il divieto di accesso e di circolazione è in vigore dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, festivi esclusi. A monitorare le infrazioni 188 telecamere, che fotografano all’ingresso le targhe dei veicoli. Le nuove regole interessano oltre 47 mila veicoli, pari a circa il 13% di quelli che entrano quotidianamente in Area B. Secondo una elaborazione del Centro Studi di AutoScout24 su dati Aci sono circa 165 mila le vetture di proprietà dei milanesi che non possono circolare nell’area (24,2% sul totale), che arrivano a 483 mila se si considera l’hinterland (26,7%). Non sono mancate le polemiche, con la Regione Lombardia che aveva chiesto al Comune di rinviare l’entrata in vigore dei divieti. Per il Comune erano invece annunciati da tempo. Lo ha ribadito anche ieri il sindaco Beppe Sala.  I nuovi divieti di Area B “erano annunciati da tempo, anzi l’impegno a lavorare per ridurre il traffico a Milano era proprio al centro della mia campagna elettorale” ha sottolineato il sindaco  al Tg5 . “Qualcuno dice che non è il momento giusto ma forse non c’è mai un momento giusto. Certo che chi fa il sindaco di Milano può esser criticato come sta accadendo – ha aggiunto parlando delle critiche alle misure -, da chi non può usare la sua macchina per entrare in città e, allo stesso tempo, da tanti cittadini che vorrebbero misure più drastiche. Alla fine il sindaco di Milano deve essere coerente con le sue idee”.

Commenti FB

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version