Oggi Ipsos ha pubblicato un interessante grafico che praticamente nessuno si leggerà sull’analisi del voto del 25 settembre 2022. Eppure dentro ci sono delle cose assai importanti. Risposte a domande che i partiti dovrebbero farsi. Prima di tutto: per chi votano i giovani? Bisogna incrociare due dati: quello sull’età e quello sulla professione. Nella fascia d’età 18-34 anni prevale il Pd con il 18,7 per cento, che prende più della Meloni ma il primo partito è il Movimento 5 Stelle, che sfiora il 21 per cento.

Il secondo dato riguarda la professione. Tra gli studenti praticamente nessuno vota Lega: 3,1 per cento, e solo il 10 vota Fdi. Il Pd è al 24,3 per cento e il M5S è al 24,8 per cento. Conclusione: i giovani votano M5S. Bisognerebbe pensarci su.

Seconda domanda: il ceto medio chi vota?

Anche qui si incrociano più dati ma il principale è quello sul reddito: la fascia media, e medio-bassa dice che vota Meloni per oltre il 27 per cento, quindi 3 punti sopra il risultato complessivo di Fdi.

Il ceto medio-alto vota pesantemente Pd, mentre i ricchi, con una condizione economica elevata preferiscono la Meloni ai Dem, ma di poco.

Continua su

I poveri non votano e i giovani preferiscono il Movimento 5 Stelle

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.