Sacerdote celebra con tuta da ciclista, ripreso dal Vescovo

Don Fabio Corazzina, sacerdote bresciano, ha celebrato la messa a Mazara del Vallo, durante un tour in Sicilia sui temi della pace, indossando una tuta da ciclista e ha pubblicato sui social il video. Il Vescovo di Brescia monsignor Tremolada gli ha scritto una lettera di richiamo. Ma tante persone gli stanno inviando messaggi di solidarietà.

47

Dopo la messa in mare, la messa con la tuta da ciclista. A fare discutere, questa volta, è don Fabio Corazzina, sacerdote bresciano, che l’11 settembre scorso ha celebrato la messa in un giardino pubblico di Mazara del Vallo, in Sicilia, durante un tour  dedicato alla pace, indossando un completo da ciclista. La messa è stata trasmessa in diretta sui social sul profilo dello stesso prete bresciano, impegnato in particolare sui temi della pace, accoglienza, giustizia. Il video non è passato inosservato. E ha suscitato la reazione del Vescovo di Brescia monsignor Pierantonio Tremolada. “Il contesto, l’abbigliamento, il modo di trattare le sacre specie, la libertà nel formulare le orazioni e la stessa preghiera eucaristica, alcune battute fuori luogo e infelici. Non si può condividere tutto questo”ha  scritto il Vescovo di Brescia  in una lettera a don Fabio.
“Mi stupisce – scrive il vescovo – che tu non abbia pensato alle conseguenze di un simile atto, per altro intenzionalmente portato all’attenzione pubblica attraverso i social. Come non rendersi conto dello sconcerto e del dolore che avrebbe provocato, e di fatto ha provocato, in tante persone che amano profondamente l’Eucaristia e la pongono al centro della loro vita di fede? Qui occorre davvero fare ammenda e chiedere umilmente scusa. Ti presto io la voce, lo faccio io a nome tuo nei confronti di tanti che si sono scandalizzati e mi aspetto che tu condivida con me questo bisogno. Ti chiedo poi di scegliere un gesto penitenziale, che esprima la consapevolezza della tua responsabilità e in qualche modo intervenga a riparare quanto accaduto” conclude il Vescovo.
Sui social ci sono tanti commenti di solidarietà a don Fabio.  “Ma perché Gesù aveva formule? Aveva l’abito talare? Il cuore prega… in qualsiasi posto e in qualsiasi forma” si legge tra i commenti sotto il video della messa. E ancora: “La semplicità di Don Fabio dovrebbe essere accettata e non contestata ! Non credo che Gesù avesse un vestito per la liturgia.. tanto più in una messa improvvisata …si vede dal tavolo e dai corredi semplici”

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.