Assalto al banchetto di Fdi, indagati quattro giovani

Quattro giovani dell'area anarchica milanese sono indagati dalla Procura di Milano per "attentato contro i diritti politici del cittadino", danneggiamento e furto per l'assalto, avvenuto nel capoluogo lombardo il 3 settembre ad un banchetto di Fratelli d'Italia in viale Papiniano.

15

Quattro giovani appartenenti all’area anarchica milanese risultano indagati dalla Procura per l’assalto al banchetto di Fratelli d’Italia avvenuto il 3 settembre scorso in viale Papiniano. L’accusa è di “attentato contro i diritti politici del cittadino”, danneggiamento e furto.  I quattro sono stati iscritti nel registro degli indagati per le tre contestazioni, tra cui anche furto perché avrebbero portato via delle bandiere. Gli antagonisti erano già stati identificati nei giorni scorsi. Le indagini sono state condotte dalla Digos. L’episodio era stato subito condannato da diversi esponenti politici e lo stesso sindaco di Milano Beppe Sala lo aveva definito “inaccettabile per una città democratica come Milano”, spiegando ancora che “avere posizioni politiche differenti non autorizza gesti di violenza contro la parte avversa”. Il senatore di Fdi Ignazio La Russa aveva raccontato, subito dopo il fatto, che “un nostro gazebo in viale Papiniano a Milano è stato assaltato da una squadra di persone mascherate, incappucciate e vestite tutte nella stessa maniera. L’ennesima dimostrazione del clima di chi non vuole un confronto civile”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.