Violenza Donne, a Milano Cascina Carpana ospiterà centro aiuto “Ri-Nascita”

Dare a 90 donne vittime di violenza domestica un luogo sicuro dove vivere, ritrovare la piena libertà, autonomia e indipendenza economica. Questo lo scopo del progetto che darà nuova vita alla cascina di via San Dionigi 121, zona Sud Milano.

27

Dare a 90 donne vittime di violenza domestica un luogo sicuro dove vivere, ritrovare la piena libertà, autonomia e indipendenza economica. Questo lo scopo del progetto ‘Ri-Nascita’ che darà nuova vita alla Cascina Carpana di via San Dionigi 121, zona Sud Milano e promosso da Svs donna aiuta donna Onlus e dall’associazione Casa di accoglienza delle donne maltrattate di Milano (Cadmi), insieme all’associazione sportiva Campacavallo. I lavori di ristrutturazione da effettuare per permettere l’accoglienza delle donne vittime di violenza partiranno settimana prossima e dovrebbero concludersi entro la fine del 2023. Alla presentazione del progetto erano presenti, tra gli altri, il sindaco Giuseppe Sala, l’assessore alla Rigenerazione Urbana Gianfranco Tancredi, l’assessore alla Salute Lamberto Bertolé e il questore Giuseppe Petronzi. L’iniziativa è realizzata in continuità con i progetti dalla Rete territoriale interistituzionale antiviolenza coordinata dal Comune di Milano e la cordata che gestirà la cascina ottocentesca si è aggiudicata la concessione in diritto di superficie per una durata 90 anni. Il progetto nasce dalla volontà di creare un luogo sicuro dove le donne e i loro figli, usciti da un’esperienza di violenza domestica, possano recuperare la serenità psicologica, acquisire nuove competenze professionali e trovare un’indipendenza economica che permetta loro di affrontare il futuro. Sarà un luogo residenziale di accoglienza diurna, dove le donne per un anno potranno sperimentare una messa in gioco professionale nelle diverse attività presenti all’interno della cascina, dopo una formazione specifica, per affrontare poi la ricerca di un lavoro esterno e di un’abitazione, dove vivere in completa autonomia con i loro figli. Sono previste anche attività specifiche rivolte ai minori. “Ri-Nascita è un progetto di doppia rigenerazione: lo scopo è rigenerare le donne in difficoltà dando loro opportunità ma anche la rigenerazione fisica di una cascina in una zona che merita tanta attenzione. Conto molto sul fatto che da questo progetto riusciremo a salvare tante donne e a trovare loro lavoro”, ha commentato Sala.

L’idea è di creare in una cascina in mezzo al verde più agricolo di Milano, un luogo di serenità per le donne che hanno subito violenza e maltrattamenti nell’ambito familiare – ha spiegato Alessandra Kustermann Presidente Donna Aiuta Donna Onlus  Ci saranno dieci appartamenti per l’accoglienza di ogni nucleo familiare, una scuderia con i cavalli e la scuola di circo. Poi realizzeremo dei laboratori produttivi per le donne, l’idea è di fare in modo che nel giro di un anno possano imparare un mestiere, lavoreranno a pagamento qui nella cascina. Novanta donne l’anno andranno verso l’autonomia con un curriculum professionale più ricco. Qui ci sarà un ristorante, un bar ristoro, un asilo per cani, varie attività di modo che queste donne possano lavorare”.

Alessandra Kustermann Presidente Donna Aiuta Donna Onlus.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.