Usuraio durante il lockdown, la Finanza gli sequestra cinque appartamenti

Le Fiamme Gialle di Como mettono i sigilli a cinque appartamenti comperati da un uomo che, con la complicità di moglie e figlie, in particolare nei primi mesi della pandemia, elargiva prestiti a tasso di usura. Gli immobili saranno venduti dall'erario o assegnati per scopi sociali.

15

La Guardia di Finanza di Como ha confiscato 5 appartamenti, per un valore complessivo di circa 400mila euro, a un pregiudicato condannato per usura. L’uomo, nel pieno dell’emergenza legata alla pandemia da Covid, in particolare nei primi 6 mesi del 2020, con la complicità dei propri familiari elargiva prestiti a tasso di usura. Per ricevere i ‘clienti’, utilizzava un ufficio in centro a Como. Le pene stabilite dal Tribunale sono diventate definitive dal maggio 2021: cinque anni di carcere per l’uomo, 2 anni per la moglie e 1 anno e 4 mesi per le due figlie. Dalle indagini è emerso che gli immobili confiscati erano stati comprati con il denaro frutto dell’usura. Questi appartamenti saranno ora assegnati all’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati che ne valuterà la destinazione che potrebbe essere la vendita, con incasso a favore dell’Erario, o l’assegnazione a enti locali o associazioni per finalità sociali.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.