Morbegno, morire per un sorpasso in curva con linea continua

Il punto in cui lunedì pomeriggio c'è stato un frontale tra un'auto e un mezzo pesante è in curva e con divieti di sorpasso ben evidenti. La strada passa da due a una corsia per senso di marcia e il limite di velocità scende da 110 a 90 km/h. Nonostante tutto il 64 enne che ha perso la vita ha deciso di sorpassare un camion e non ha auto scampo.

117
Foto tratta dalla prima pagina de la Provincia di Sondrio

Scontro frontale tra un camion e una macchina ieri pomeriggio alle 14.40 sulla tangenziale di Morbegno, in provincia di Sondrio, all’altezza di Cosio. E’ morto un uomo di 64 anni di origine straniera e residente a Lodi. Era al volante di un’Audi e viaggiava in direzione di Sondrio quanto ha deciso di sorpassare un mezzo pesante nonostante in quel punto sia vietato. Si è però trovato di fronte a un altro camion, che proveniva in direzione opposta, e non ha avuto scampo nonostante, secondo quanto ricostruito, un disperato tentativo di rientrare a destra. L’impatto è stato violentissimo. Coinvolti anche altri due camion. La variante della SS38 è rimasta bloccata per ore e il traffico è stato deviato. Il punto in cui è avvenuto il terribile incidente è in curva con striscia continua sulla carreggiata a indicare il divieto di sorpasso proprio per la pericolosità di manovre come questa. Il limite di velocità scende a 90 km/h dai 110 km/h della tratta a da Colico a Morbegno anche perché la strada passa da due a una corsia per senso di marcia e prosegue verso due gallerie, sempre a doppio senso, con segnaletica e divieti ben evidenti. Poco prima del passaggio al doppio senso di marcia c’è anche un autovelox, collocato in quella posizione proprio per obbligare i veicoli a rallentare. La visibilità è ridotta perché il tratto di strada è in curva. Azzardare una manovra di sorpasso, oltretutto di un mezzo pesante, espone a gravissimi rischi. Come accaduto purtroppo ieri e altre volte sulla variante di Morbegno. 

Al microfono di Radio Lombardia il giornalista di TSN-TeleSondrioNews, Giuliano Padroni, che ieri era sul luogo dell’incidente.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.