Portafoglio rubato alla prof del figlio, condannata mamma ‘manolesta’

Un anno e quattro mesi per una donna che aveva approfittato di un momento di distrazione dell'insegnante, durante un colloquio in una scuola di Verano Brianza, per sfilarle il borsellino dalla borsa. Oltre a usare la carta di credito si era passata anche i punti dell'Esselunga.

11

Aveva rubato il portafogli alla professoressa del figlio, allora 12enne, durante un colloquio, nel 2017. In seguito alla denuncia ai carabinieri è arrivata la condanna a un anno e quattro mesi. Dopo il furto aveva utilizzato la carta di credito per acquisti voluttuari e aveva addirittura spostato sulla sua tessera i punti che la vittima aveva accumulato all’Esselunga. La donna, allora 41enne, era andata in una scuola media di Verano Brianza per un colloquio con la professoressa del figlio. Nell’occasione, la donna, pregiudicata per reati contro il patrimonio e la persona, approfittando di un attimo di distrazione dell’insegnante aveva infilato le mani nella sua borsa e le aveva preso il portafogli. I carabinieri di Besana Brianza avevano ricostruito che la donna aveva usato le carte di credito per svariati acquisti. Dalla tessera fedeltà del supermercato Esselunga la 41enne aveva spostato sulla sua tessera personale 1000 punti “Fidaty” accumulati dall’insegnante. Per la condannata sono attualmente in corso di definizione altre vicende processuali per altri reati tra cui un furto commesso nel 2018 a Mariano Comense (Como) dove, dopo aver forzato la saracinesca di un negozio, era stata trovata in possesso di un piede di porco e uno spadino da effrazione ed era stata arrestata.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.