Tra oggi e domani l’apice del caldo

Tra oggi e domani l’ondata di calore dovrebbe raggiungere il suo culmine con massime diffusamente prossime o superiori ai 35 gradi, perlomeno nelle zone interne, e con qualche picco a sfiorare i 39-40 gradi.

11
Tra oggi e domani l’ondata di calore dovrebbe raggiungere il suo culmine con massime diffusamente prossime o superiori ai 35 gradi, perlomeno nelle zone interne, e con qualche picco a sfiorare i 39-40 gradi. L’atmosfera, pur in un contesto anticiclonico, risulta localmente instabile con effetti per il momento concentrati sui rilievi. Nel corso del fine settimana l’instabilità dovrebbe poi accentuarsi sulle regioni settentrionali, con il coinvolgimento anche delle pianure, in particolare fra la sera di sabato e il mattino di domenica dove transiterà un fronte temporalesco (perturbazione n. 1 di agosto). Questa evoluzione sarà contrassegnata domenica anche da una prima attenuazione della calura al Nord e nelle regioni adriatiche del Centro.
La tendenza per l’inizio della prossima settimana è per una graduale attenuazione dell’ondata di caldo anche nel resto del Centro-Sud – affermano i meteorologi di Meteo Expert -, dove entro mercoledì si dovrebbe passare a temperature più accettabili. Tra lunedì e mercoledì aumenterà anche l’instabilità al Centro-Sud con interessamento non solo delle zone interne, mentre nella seconda parte della settimana, soprattutto verso il weekend, sembra probabile una nuova risalita delle temperature.
PREVISIONI PER LE PROSSIME ORE
Tempo prevalentemente soleggiato e caldo. Nel corso della mattinata tendenza ad aumento della nuvolosità cumuliforme nel settore alpino dove, da metà giornata, aumenterà il rischio di locali rovesci o temporali; possibili sconfinamenti nel Cuneese; non si escludono locali rovesci anche sui rilievi emiliani. In serata ancora qualche rovescio tra le Alpi lombarde e l’Alto Adige. Addensamenti cumuliformi in sviluppo, durante il pomeriggio, anche lungo la dorsale appenninica e nei settori montuosi delle Isole, con la possibilità di occasionali e brevi acquazzoni o temporali di calore nel settore compreso tra l’Irpinia e la Calabria e sui rilievi della Sicilia.
Temperature stazionarie o in leggero ulteriore aumento. Massime generalmente comprese fra 32 e 37 gradi, ma con punte di 38-39 gradi in pianura padana e nelle zone interne delle regioni centrali tirreniche.
Venti deboli a regime di brezza, con locali rinforzi da est o sudest nel Canale di Sardegna.
Mari calmi o poco mossi; localmente mossi solo i canali di Sardegna e d’Otranto.
PREVISIONI PER DOMANI, SABATO 6 AGOSTO
Tempo inizialmente soleggiato su tutte le regioni, a parte degli annuvolamenti sulle Alpi orientali, con possibili isolati rovesci fra alto Veneto e Friuli. Nel corso della giornata nuvolosità in aumento su gran parte del Nord, con rovesci e temporali sparsi principalmente su Alpi e Appennino settentrionale, ma con sconfinamenti verso le vicine pianure di Veneto e Lombardia. Temporanei annuvolamenti anche nelle zone interne del versante tirrenico della penisola e sull’Appennino meridionale dove non si escludono locali e brevi rovesci o temporali di calore. Verso sera potrà essere coinvolta da locali focolai temporaleschi anche la valle padana centrale.
Temperature massime in leggera flessione nelle aree instabili e temporalesche del Nord, altrove senza variazioni di rilievo, salvo ulteriori lievi aumenti. Massime generalmente comprese fra 30 e 37 gradi, ma con punte di 38-39 gradi nelle zone interne e tirreniche del Centro. Afa in aumento.
Venti deboli e a prevalente regime di brezza, salvo temporanei rinforzi durante i temporali; alla sera rinforzo della Bora sul medio-alto Adriatico.
Mari calmi o poco mossi per gran parte della giornata.
PREVISIONI PER DOMENICA 7 AGOSTO
Al Nord condizioni di marcata instabilità atmosferica: il rischio di rovesci e temporali sarà elevato tra la notte e il mattino sulla valle padana e verso le coste del basso Veneto e dell’Emilia Romagna, nel pomeriggio soprattutto sulle zone montuose e vicine pianure, con particolare insistenza anche in serata sulle Alpi orientali. Probabili fenomeni localmente forti, associati a grandine e raffiche di vento. Al Centro-Sud e sulle Isole tempo inizialmente soleggiato; da metà giornata nubi cumuliformi in sviluppo attorno ai rilievi e nelle zone interne del settore tirrenico ove saranno possibili isolati temporali di calore.
Temperature massime in diminuzione al Nord dove cessa l’ondata di calore, con il termometro non oltre i 31-32 gradi; in calo più lieve su Toscana, Umbria e Marche, stazionarie altrove con punte di 36-38 gradi nelle zone interne.
Venti fino a localmente moderati settentrionali al Centro-Sud e sui mari settentrionali, deboli altrove, orientali in pianura padana; possibili raffiche improvvise nelle aree temporalesche.
Mari da poco mossi a localmente mossi.
Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.