Enrico Ruggeri, tour al via dal 16 luglio

Enrico Ruggeri torna in tour dal 16 luglio in tutta Italia con “La rivoluzione – il tour”, concerti che seguono la pubblicazione del nuovo album “La Rivoluzione”.

37

Enrico Ruggeri torna in tour dal 16 luglio in tutta Italia con “La rivoluzione – il tour”, concerti che seguono la pubblicazione del nuovo album “La Rivoluzione” (Anyway Music). Vincitore del Premio Tenco nel 2021, in oltre 40 anni di carriera Enrico Ruggeri ha scritto pezzi di storia della musica italiana, per se stesso, per i Decibel e per altri grandi artisti. Affonda le sue radici nel punk, in bilico tra rock e synth pop senza mai rinunciare alla melodia. Al cantautorato affianca l’attività di scrittore (il suo ultimo romanzo è il best seller “Un gioco da ragazzi” per La Nave di Teseo), conduttore televisivo e radiofonico. Ruggeri sarà accompagnato in tour dalla band composta da Paolo Zanetti (chitarre), Francesco Luppi (tastiere), Fortu Sacka (basso) e Alex Polifrone (batteria).

Queste le prossime date: 

16 luglio a Monte Avena, FELTRE, Belluno (con Zanetti e Luppi)  in occasione del Festival Dolomiti

23 luglio in Piazza Dante a IMPERIA

25 luglio in Piazza Roma a OSPITALETTOBrescia (con Zanetti e Luppi)

17 agosto in Piazza centrale a META di CIVITELLA ROVETO, L’Aquila

18 agosto in Piazza XX Settembre a CIVITANOVA ALTA, Macerata

28 agosto a Coumboscuro a MONTEROSSO GRANA, Cuneo (con Zanetti e Luppi)

23 settembre in Piccola Piazza a VALMADRERALecco (con Zanetti e Luppi)

Inoltre il 17 luglio sarà ospite de La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, all’Arena Lido Rubicone di Gatteo a Mare (Forlì-Cesena), dove si racconterà in dialogo con Alberto Cassani.

I biglietti sono disponibili sul circuito Ticketone e nei punti vendita abituali www.ticketone.it/artist/enrico-ruggeri.

 La Rivoluzione” (Anyway Music), disponibile in fisico e digitale, è un disco che parla di rapporti umani, di sogni adolescenziali e di una generazione che si è scontrata con la vita, rappresentata dall’iconico scatto di copertina, una foto della classe di Enrico Ruggeri al Liceo Berchet, anno scolastico ‘73/’74. Undici brani che delineano un concept album autobiografico, con racconti e suggestioni esaltati dall’inconfondibile timbro vocale di Enrico e dalla cura del suono in fase di registrazione.

Il cantautore ha lavorato per due anni a tutti i brani dell’album, con la collaborazione di Andrea Mirò in “Gladiatore” e di Massimo Bigi in “La Rivoluzione”, “Non sparate sul cantante”, “Parte di me” e “Glam bang”.

Il disco contiene due featuring: con Francesco Bianconi in “Che ne sarà di noi”, amicizia nata due anni fa a Musicultura, e con Silvio Capeccia, insieme al quale 50 anni fa (1972) aveva fondato gli Champagne Molotov, prima dei Decibel, in “Glam bang”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.