Falso fatturato per avere gli aiuti Covid, denunciato un imprenditore

La Guardia di Finanza di Monza ha denunciato un imprenditore che, senza averne diritto, ha percepito contributi a fondo perduto per 147 mila euro previsti dal Decreto Rilancio per aiutare le aziende con calo di fatturato durante l'emergenza Covid.

20

La Guardia di Finanza di Monza ha denunciato un imprenditore che, senza averne diritto, avrebbe percepito contributi a fondo perduto – previsti dal Decreto Rilancio ed erogati dall’Agenzia delle Entrate a soggetti economici con cali di fatturato – per 147 mila euro. In particolare, i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Monza, su delega della Procura, hanno controllato una società di Giussano nel settore dell’installazione di impianti elettrici risultata indebita beneficiaria di un contributo di 147 mila euro, ricevuto dopo aver falsato le dichiarazioni relative al fatturato. Il contributo è stato interamente dirottato dal conto corrente aziendale con bonifici e prelievi di denaro contante all’imprenditore e suoi familiari che sono stati quindi denunciati per riciclaggio e ricettazione. Gli approfondimenti hanno consentito anche di intercettare due tentativi di indebita percezione per ulteriori 375.000 euro, chiesti dall’imprenditore per altre due società al lui riconducibili: anche in questo caso i valori di fatturato erano falsati. Il gip, accogliendo la proposta avanzata dalla Procura di Monza, ha disposto il sequestro preventivo finalizzato alla confisca di 210 mila euro corrispondente ai fondi ricevuti e al profitto del reato di ricettazione.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.