Delitto Gigi Bici, Barbara Pasetti fa scena muta

La fisioterapista di Calignano di Cura Carpignano (Pavia), ora accusata non solo di tentata estorsione ma anche dell'omicidio di Luigi Criscuolo, non risponde alle domande del gip.

18
Barbara Pasetti in un'apparizione in tv prima del suo arresto

Si è avvalsa della facoltà di non rispondere Barbara Pasetti, 40 anni, la fisioterapista di Calignano di Cura Carpignano (Pavia) accusata dell’omicidio di Luigi Criscuolo, 60 anni, conosciuto da tutti a Pavia come Gigi Bici. L’interrogatorio di garanzia si è svolto nel carcere dei Piccolini a Vigevano (Pavia), dove la donna è reclusa dalla scorso 20 gennaio con l’accusa di tentata estorsione. L’interrogatorio di oggi è stato fissato due giorni dopo la nuova ordinanza emessa dalla Procura di Pavia, con le nuove incriminazioni per Pasetti, accusata anche dell’omicidio volontario aggravato di Gigi Bici (con la pistola 7,65 che la donna aveva consegnato a Criscuolo affinchè aggredisse o minacciasse il suo ex marito Gian Andrea Toffano), dell’occultamento del cadavere, della detenzione illegale della pistola e dei proiettili. L’avvocato Irene Anrò, difensore della fisioterapista, ha motivato la decisione della sua cliente di restare in silenzio con la necessità di leggere con attenzione la nuova ordinanza di custodia con i documenti allegati (complessivamente circa 2mila pagine), al fine di studiare la linea difensiva da adottare. Barbara Pasetti anche oggi è parsa molto provata, così come le era stata al momento in cui la squadra mobile di Pavia mercoledì le aveva notificato la nuova ordinanza. La donna, che non è in isolamento e svolge un lavoro all’interno del carcere, sente al telefono il figlio di 8 anni che non vede più dal 20 gennaio, il giorno dell’arresto.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.