Omicidio Gigi Bici, Barbara Pasetti accusata anche di omicidio

Svolta nelle indagini sul delitto di Luigi Criscuolo, conosciuto da tutti a Pavia come Gigi Bici. La fisioterapista di Calignano di Cura Carpignano, già in carcere con l'accusa di tentata estorsione, è formalmente indagata anche per l'omicidio.

37

Arriva una svolta decisiva nelle indagini per l’uccisione di Luigi Criscuolo, 60 anni, conosciuto da tutti a Pavia come Gigi Bici. Barbara Pasetti, 40 anni, la fisioterapista della frazione Calignano di Cura Carpignano (Pavia), da oggi è formalmente indagata anche per l’omicidio aggravato dell’uomo. A renderlo noto, è stato un comunicato della Procura di Pavia firmato dal procuratore Fabio Napoleone. La donna, già rinchiusa nel carcere di Vigevano (Pavia) dallo scorso 20 gennaio per l’ipotesi di reato di tentata estorsione, si è vista notificare la nuova ordinanza di custodia cautelare dagli agenti della squadra mobile di Pavia con l’accusa più grave di omicidio. Criscuolo era scomparso di casa la mattina dello scorso lunedì 8 novembre: nello stesso giorno, secondo gli inquirenti, Barbara Pasetti l’avrebbe ucciso con la pistola calibro 7,65 che lei stessa gli aveva consegnato. Con quell’arma, infatti, Gigi Bici avrebbe dovuto aggredire Gian Andrea Toffano, ex marito della donna. L’8 novembre però Criscuolo si è presentato nella villa di Calignano per restituire l’arma perchè non voleva più prender parte al piano. A quel punto, secondo la Procura, Barbara Pasetti gli ha sottratto la pistola e, indossando dei guanti, gli ha sparato alla tempia sinistra uccidendolo. Successivamente, sempre secondo l’accusa, la fisioterapista ha spostato il corpo di Criscuolo fino al retro dell’abitazione, lo ha coperto di sterpaglie provenienti dalla vegetazione interna della villa, collocandolo nel posto dove è stato poi trovato il pomeriggio di lunedì 20 dicembre.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.