MOTLEY CRUE: Stadium Tour, ecco “come” Tommy Lee si è rotto 4 costole?

143

Uno degli eventi rock dell’anno, “The Stadium Tour”, con un bill mega-celebrativo dell’hard anni ’80 al multiplatino (DEF LEPPARD, MOTLEY CRUE, POISON, JOAN JETT) è partito da Atlanta il 16 Giugno 2022, a Truist Park. Il tour era stato annunciato un paio di settimane prima dello scoppio della pandemia, con un milione di biglietti venduti in poche ore a inizio 2020, salvo poi subire due anni di stop nel periodo Covid.

Finalmente questa estate ci siamo ma…

Ecco che a poche ore dal calcio di inizio, le cose per i MOTLEY CRUE hanno preso una piega quantomeno bizzarra, inaspettatamente… No, non è colpa del bistrattato Vince Neil, che in molti erano pronti a scommettere non ce l’avrebbe fatta a rimettersi in forma per tempo, perdendo peso e riacquistando la voce. A balzare agli onori delle cronache, a sorpresa, è invece Tommy Lee, costretto ad abbandonare il suo trono dietro la batteria dopo sole 5 canzoni del primo set. Lo stesso Lee ha scelto di spiegare sul palco il perché, su consiglio medico, stava passando le bacchette a Tommy Clufetos (Ozzy Osbourne, Black Sabbath, nonché batterista del supergruppo L.A. RATZ con Nikki Sixx) che lo ha sostituito per il resto del concerto: “Dovete sapere che mi sono rotto non una, non due, non tre ma ben quattro fottute costole, cazzo! Quanto vorrei avere una scusa migliore ma purtroppo non ce l’ho. I medici mi hanno detto chiaro: niente scherzi, non puoi suonare in queste condizioni, ma io non mollo e sono qui!”. Restava però un mistero COME si fosse procurato la frattura, e nelle ultime ore sono trapelate le prime indiscrezioni…

Sembra che Tommy abbia avuto un pesante diverbio con BARRY MANILOW (famoso cantante pop statunitense, 80enne!) nel backstage appena prima dello spettacolo. Essendo la serata d’apertura del tour, molte erano le celebrità presenti in veste di special guest, tra cui la conduttrice tv Oprah Winfrey, Amber Heard, Tyler Perry e la star dei reality Nene Leakes. Gli animi si sono surriscaldati quando Lee ha accusato Barry Manilow di provarci con la sua quarta moglie, Brittany Furlan. Manilow ha spiegato educatamente, e col sorriso sulle labbra, che stava solo chiacchierando amabilmente con la donna, aggiungendo “e poi non è proprio il mio tipo!”. Tommy, non accettando la provocazione, ha afferrato Manilow per il bavero della giacca perdendo il controllo velocemente, per via del suo proverbiale carattere fumantino. Peccato che sia stato lui però a finire a terra, senza riuscire a rialzarsi e scoprendo a sue spese che Manilow è cintura nera di karate! Un ego ferito nel profondo, ma soprattutto con quattro costole rotte e un dolore così lancinante da rendergli proprio impossibile suonare il set completo con la sua band. E dopo il pronto intervento dei medici, beh… “c’è un batterista in sala?!”. Per fortuna Clufetos quella sera si trovava tra il pubblico essendo andato ad assistere all’evento… Anche se in tutta onestà puzza un po’ che “casualmente” Clufetos avesse pronti i brani così alla perfezione… che i Motley abbiano preparato un sostituto a testa per evitare di dover cancellare gli show e le conseguenti penali in caso di imprevisti?

Sarò anche un vecchietto ma non lasciatevi ingannare dalle apparenze“, avrebbe commentato Manilow. “la tecnica nelle arti marziali non è questione d’età o di possanza fisica, e così sentendomi aggredito, d’istinto ho reagito e l’ho buttato giù! Non tutti sanno che sono cintura nera di terzo grado di karate e che le mie mani sono registrate presso l’FBI come armi letali. Pensavo stesse solo scherzando, e di sicuro non mi interessa sua moglie! Quando mi ha malmenato e ha stropicciato il mio bel vestito della festa, non ci ho visto più. L’ho lavorato ai fianchi finché non ho sentito quel suono dei Rice Krispies… Crunch!”.

Certo perdere la testa così, e all’inizio di un tour multimilionario tanto atteso… Al momento non si sa quando Tommy potrà ritornare a suonare. Una fonte vicina al gruppo fa sapere (in via ufficiosa) che i Motley continueranno lo Stadium Tour con il batterista sostituto per tutto il tempo necessario. “Tra l’altro a me piace di più lui“, avrebbe dichiarato Vince Neil gustandosi a freddo la sua bella rivincita, visto che, prima del tour, a far discutere era stata la sua di (in)affidabilità.

Ok, ok… a montare il caso ovviamente è stata la comedy magazine Madhouse, noto sito di “bufale” costruite ad arte, ma il bluff era troppo divertente e assurdo per non riportarlo…

I Motley Crue avevano annunciato il loro addio definitivo alle scene nel 2015, in una conferenza stampa con tanto di lapidi e contratti firmati di “cessation of touring”, salvo poi cambiare idea clamorosamente a suon di cifre da capogiro

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.