Home News Travolti e uccisi da un tir, arrestato l’autista pirata

Travolti e uccisi da un tir, arrestato l’autista pirata

E' durata poco la fuga del camionista che ha travolto e ucciso due uomini scesi dal loro furgone per controllare un carico traballante lungo la Tangenziale esterna milanese  e non si era fermato a prestare i soccorsi.  L'autista è stato rintracciato a Muggiò.

E’ durata poco la fuga del camionista che ieri pomeriggio ha travolto e ucciso due uomini scesi dal loro furgone per controllare e rimettere a posto un carico traballante lungo la Tangenziale esterna milanese  e non si era fermato a prestare i soccorsi.  L’autista è stato rintracciato a Muggiò: ieri in serata il pm di Milano Paolo Storari ha disposto il suo arresto ai domiciliari, in attesa della convalida, per omicidio stradale e omissione di soccorso. Lo hanno trovato gli agenti della Polizia stradale grazie alla targa, alle immagini delle telecamere e al gps che aveva sul mezzo.
L’incidente è avvenuto nel pomeriggio sulla Tangenziale Est Esterna all’altezza di Melzo, nel milanese. Le  vittime avevano 51 e 55 anni. Stavano viaggiando sul loro furgone quando ad un certo punto si sono accorti che il carico si stava muovendo  e rischiavano di perderlo. Hanno rallentato, si sono sono fermati e sono scesi dal furgone. Probabilmente sono usciti dalla corsia di emergenza per assicurare il carico e a quel punto, stando a un testimone , è sopraggiunto il mezzo pesante che li ha falciati. L’automobilista che ha assistito alla tragedia ha avuto la freddezza di chiamare il 118  e anche di annotarsi una targa.
Il conducente  non si è fermato a prestare soccorso
. Appare difficile che non si sia accorto di avere investito due persone. Quando sono arrivati i soccorsi, per i due uomini non c’era più nulla da fare: erano a terra, privi di vita. I responsabili della Teem hanno bloccato il traffico lungo il tratto e agli automobilisti è stata indicata l’uscita di Liscate. Gli agenti della Polizia Stradale di San Donato hanno raccolto e analizzato le immagini registrate dalle telecamere della Teem e hanno capito che il mezzo pesante era uscito all’altezza di Pozzolo Martesana.  Dopo qualche ora di ricerca e l’uomo è stato rintracciato. Sul mezzo c’erano ancora i segni dell’ impatto.

Commenti FB

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version