A Milano 30 nuove telecamere per multare chi passa col rosso

Al momento sono otto quelle già esistenti in città a cui se ne aggiungeranno 30, di cui quattro verranno collocate quest'anno a partire dall'autunno.

33
Foto di Hans Braxmeier da Pixabay

A Milano arriveranno 30 nuove telecamere agli incroci più pericolosi per sanzionare gli automobilisti che passano con il semaforo rosso. Al momento sono otto quelle già esistenti in città a cui se ne aggiungeranno 30, di cui quattro verranno collocate quest’anno a partire dall’autunno. Per poi proseguire con le altre. Lo ha spiegato l’assessore alla Sicurezza del Comune, Marco Granelli. Il passaggio con il rosso delle auto è una delle infrazioni “più problematiche” a Milano e per questo il Comune punta a rafforzare la sicurezza agli incroci più pericolosi. Secondo dati del 2018 e 2019 a Milano ci sono stati più di 8 mila incidenti con feriti all’anno, “un dato che pesa nella vita dei milanesi e ha dei costi sanitari – ha detto Granelli -. Vuol dire quasi 160 incidenti con feriti alla settimana, con circa 10 mila persone ferite, tra cui ci sono anche situazioni gravi. Il nostro obiettivo è quello di migliorare la sicurezza stradale perché vogliamo che questi numeri diminuiscano”. Nel bilancio di previsione 2022 le entrate dell’assessorato alla Sicurezza passano dal consuntivo 2021 di 175,7 milioni di euro a 279,5 milioni, con un aumento significativo di 104 milioni di entrate, con un allineamento agli anni precedenti al Covid. Molto fanno le sanzioni da codice della strada e di tutti i regolamenti, che passano da 147 milioni di consuntivo 2021 a 240 milioni di previsionale 2021, con un aumento di 93 milioni. “Questo anno ragionevolmente ci collochiamo sulla scia degli anni precedenti al Covid”, ha detto Granelli. Le multe sono passate dai 285 milioni del 2018, ai 271 milioni nel 2019, con un calo nei due anni di pandemia, nel 2020 sono state 132 milioni di euro e nel 2021 147 milioni.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.