Home News Tenta di rivendere una bici rubata, 14enne finisce nei guai

Tenta di rivendere una bici rubata, 14enne finisce nei guai

Un ragazzino di 14 anni è stato denunciato per aver tentato di rivendere una bici rubata ad uno studente di Meda sulla pagina e-commerce di Facebook. I carabinieri si sono finti acquirenti interessati e lo hanno "incastrato"

Ha  tentato di rivendere una bici rubata sulla pagina e-commerce di Facebook. Ma è stato scoperto. Nei guai è finito un ragazzino di soli 14 anni. E’ successo in Brianza. Il furti è avvenuto nei giorni scorsi davanti al liceo di Meda (Mb). Il papà dello studente derubato  si è presentato dai carabinieri per sporgere la denuncia del furto della bicicletta del figlio 15enne raccontando che quella bici era stata portata via dalla rastrelliera del liceo mentre il ragazzo era in classe. L’uomo ha aggiunto anche che aveva notato una bicicletta, pressoché identica a quella rubata, in vendita a  350 euro sulla pagina ecommerce di Facebook. È stato quindi contattato il venditore e, concordato l’acquisto, è stato fissato un incontro presso l’Esselunga di Lissone alle  18.30.
I militari, come già fatto in casi analoghi,  si sono presentati in borghese all’appuntamento. Verso le 18:45  è stato notato un ragazzo con una bicicletta spinta a mano che si guardava intorno come se stesse cercando qualcuno. I carabinieri sono quindi avvicinati al giovane adolescente e, svelatisi, lo hanno bloccato. Poi, riconosciuta la bicicletta, lo hanno accompagnato in caserma. E qui, nel corso di accertamenti, il 14enne, di Seregno, è risultato già essere noto all’Arma per una precedente rapina.
Il ragazzino è stato denunciato in stato di libertà per ricettazione ed è stato riaffidato ai genitori mentre la bicicletta recuperata è stata restituita al legittimo proprietario.
Commenti FB

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version