“Affamati d’amore”, il libro sull’anoressia di Fiorenza Sarzanini

La vicedirettrice del Corriere della Sera Fiorenza Sarzanini racconta in un libro l'anoressia che ha vissuto e come ne è uscita. L'autrice ha ascoltato le confessioni di ragazze e ragazzi che soffrono di disturbi del comportamento alimentare, un'epidemia per cui non c'è vaccino

28

La perfezione non esiste, ma la ricerca della perfezione sì e può diventare una condanna. Ti guardi ma non vedi davvero com’è il tuo corpo. Vuoi cambiarlo per far capire agli altri quello che non riesci a dire: sto male. E alla fine il corpo parla, dice quello che la mente non vuole ammettere: ho bisogno di aiuto. “Io so come ci si sente. A me è successo quando avevo ventitré anni” Fiorenza Sarzanini, firma di punta del giornalismo italiano e vicedirettrice del Corriere della Sera, racconta in queste pagine l’anoressia che ha vissuto, come si è curata, come è riuscita a uscirne. E perché ha deciso di impegnarsi in prima persona perché questo male così insidioso sia trattato come una vera emergenza. L’autrice ha ascoltato loro confessioni di ragazze e ragazzi e ne racconta i pensieri e le storie, i demoni e la fame d’amore, le cadute vertiginose e la fatica di rinascere. Ha parlato con i medici che ogni giorno affrontano questa epidemia per cui non c’è vaccino. Ha raccolto lo sfogo dei genitori, il loro senso di colpa, la disperazione di chi vede i propri figli distruggersi senza riuscire ad aiutarli. Il risultato è un’inchiesta che fa luce su una malattia del nostro tempo e accende una speranza.

Ascolta l’intervista all’autrice

 

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.