‘The art of the brick’, i capolavori dell’arte fatti con i Lego [VIDEO]

Un milione di mattoncini Lego che compongono un centinaio di opere d’arte unendo la pop art al surrealismo. Ritorna a Milano la mostra itinerante di Lego Art più famosa al mondo: The Art of the Brick dell’artista americano Nathan Sawaya.

52

Un milione di mattoncini Lego che compongono un centinaio di opere d’arte unendo la pop art al surrealismo. Ritorna a Milano la mostra itinerante di Lego Art più famosa al mondo: The Art of the Brick dell’artista americano Nathan Sawaya. È stata inaugurata negli spazi di Ride Milano Urban Hub, in via Valenza (porta Genova) che fino a 3 luglio ospiterà non solo le ricostruzioni in Lego di celebri opere d’arte – come la Gioconda di Leonardo, La notte stellata di Van Gogh, la Ragazza con l’orecchino di perla di Vermeer e Il bacio di Klimt – ma anche opere originali dell’artista, come un Tyrannosaurus Rex di più di sei metri.  “Una mostra che nel 2016 Milano ha amato tantissimo ma che purtroppo è potuta rimanere in esposizione meno del previsto a causa di alcuni problemi di spazio. Per questo motivo la riproponiamo in questi mesi al Ride”, ha spiegato il curatore, Fabio Di Gioia. “Saraya esprime creatività in maniera semplice, coinvolgendo adulti e bambini. Partendo da sue sensazioni e sentimenti è in grado di creare opere che, prima di tutto, fanno riflettere. La prima riflessione che ci viene proposta è quella sull’esigenza di essere noi stessi e tirare fuori quella creatività innata, caratteristica dei bambini ma che continua a vivere in noi anche da adulti”. “Anche nelle riproduzioni dei capolavori di grandi artisti – ha proseguito – Saraya è in grado di esprimerne l’essenza profonda con semplicità, tramite dei semplici mattoncini”.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.