Donna morta in auto nell’Adda, arrestato il marito

I carabinieri hanno arrestato Carlo Fumagalli, 49 anni, ritenuto responsabile della morte per annegamento della moglie Romina Vento, 44 anni, trovata senza vita a bordo di un'auto nelle acque del fiume Adda.

39

I carabinieri di Treviglio (Bergamo) hanno arrestato Carlo Fumagalli, 49 anni, ritenuto responsabile di aver causato la morte per annegamento della moglie Romina Vento, 44 anni, trovata morta ieri seraa bordo di un’auto, nelle acque del fiume Adda a Fara Gera d’Adda, nella Bergamasca. L‘accusa per l’uomo è di omicidio volontario aggravato. Secondo la ricostruzione dei militari, alcuni testimoni avrebbero visto l’auto che, a velocità sostenuta, finiva nel letto del fiume, dove si è inabissata quasi completamente. I testimoni avrebbero sentito una donna chiedere aiuto e poi hanno visto un uomo che, raggiungendo a nuoto una lingua di terra in mezzo al fiume, scompariva tra la folta vegetazione. Chiamati i soccorsi, i sommozzatori, dopo circa un’ora, hanno trovato in acqua il corpo della donna: per lei purtroppo non c’è stato nulla da fare. I carabinieri hanno trovato il marito sull’altra sponda dell’Adda, a distanza di circa tre ore, mentre vagava per la strada e l’hanno portato in caserma a Treviglio. Le indagini hanno consentito di ricostruire i fatti e di accusare l’uomo di omicidio volontario.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.