Energia, Confcommericio: “Misure Governo solo primo passo, serve di più” [VIDEO]

"Da gennaio a giugno un rincaro di 164% sull'energia e di oltre 460% sul gas, conflitto internazionale escluso. Queste sono situazioni pesanti - dice il segretario generale Confcommercio Milano, Marco Barbieri - serve più liquidità per le imprese".

30
foto da pixabay

“Purtroppo abbiamo una situazione non agevole. Abbiamo girato l’angolo sull’effetto pandemia, ma purtroppo sono arrivati i rincari dell’energia e del gas. Il nostro ufficio studi ha stimato da gennaio a giugno un rincaro di 164% in materia di energia e di oltre 460% sul gas, conflitto internazionale escluso. Queste sono situazioni pesanti”. Lo ha affermato il segretario generale di Confcommercio Lombardia, Marco Barbieri, a margine della presentazione della partership con il comitato organizzatore e Automobil Club Milano per i mondiali di scherma del 2023. “La bilancia commerciale import-export lombardo e milanese è rispettivamente di 3 e 1,4 miliardi di euro. La situazione è complessa. Speriamo che il conflitto internazionale possa terminare quanto prima, innanzitutto per un aspetto umanitario e poi perché anche Milano e la Lombardia possano tornare a correre come facevano nel 2019”, ha aggiunto. Alla domanda su come valuta i primi interventi del governo, Barbieri li ha definiti “un primo passo, ma non sufficiente”. “In questo momento è fondamentale che ci siano risorse di liquidità messe nel mercato, attraverso un supporto importante dell’Unione Europea affinché ci sia ancora una deroga del patto di stabilità perché in questo momento le imprese hanno bisogno di sostegni di liquidità immediata affinché possano stare sul mercato e ripartire”, ha concluso.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.