“Carburanti alle stelle, tagliare subito 70 cent di accise”

Lo chiede il coordinatore nazionale di Forza Italia Antonio Tajani. Alcune risalgono alla guerra d'Etiopia. Il ministro Cingolani parla di "speculazione ingiustificabile".

51

“Di fronte all’aumento dei prezzi della benzina e del gasolio bisogna intanto togliere le accise, risalgono alla guerra d’Etiopa, sono circa 70 centesimi. Togliere le accise significa non toccare neanche l’Iva. Se poi la situazione dovesse precipitare si deve intervenire anche sull’Iva, ma le accise si possono togliere da subito applicando la legge finanziaria del 2008, senza danni per l’erario. Dobbiamo scongiurare gli scioperi degli autotrasportatori”: lo ha detto il coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, intervenendo all’incontro “Milano chiama Lombardia” al Palazzo delle Stelline. L’aumento vertiginoso dei prezzi dei carburanti, che in alcuni casi superano i 2,3 € al litro, non sono giustificabili dal punto di vista dell’aumento del prezzo della materia prima e lo ha ammesso anche il ministro della Transizione ecologica Cingolani: “La crescita non è correlata alla realtà dei fatti è una spirale speculativa, su cui guadagnano in pochi”, “una colossale truffa a spese delle imprese e dei cittadini”, ha ammesso ai microfoni di SkyTg24. Ma non ha parlato di taglio delle accise.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.