Corteo per le vie di Milano questa mattina, promosso dagli studenti che si sono mobilitati in tutta Italia per protestare contro l’alternanza scuola-lavoro, la guerra e la bocciatura dei referendum sull’eutanasia e la liberalizzazione delle droghe leggere.  Slogan, striscioni, qualche fumogeno e azioni simboliche. Davanti all’arcivescovado gli studenti hanno scritto su uno striscione – ‘eutanasia legale-cannabis legale. Fuori la Chiesa dalle nostre vite’. Poco prima, in via Albricci all’angolo con via Pantano, dove c’è la sede di Assolombarda, hanno lanciato un fumogeno oltre le transenne e hanno scritto per terra con la vernice ‘stop Pcto’. “Non si può morire di scuola” recita uno degli striscioni   in apertura del corteo degli studenti milanesi, in ricordo di Giuseppe e Lorenzo, morti durante l’alternanza scuola-lavoro.La manifestazione si è conclusa con un sit-in in Porta Venezia. Dopo circa mezzora di blocco del traffico da corso Buenos Aires in direzione centro le forze dell’ordine hanno fatto alzare manifestanti.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.