La Polizia di Stato di Milano ha eseguito la misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di due cittadini marocchini di 18 e 21 anni ritenuti responsabili della rapina aggravata in concorso, lo scorso ottobre a Cantù (Co), di una vettura.
L’uomo, verso le ore 11 del 25 ottobre, era sceso dalla vettura nei pressi di una piazzola di un centro commerciale e i due, dopo averlo spinto con violenza a terra, gli avevano rubato la macchina ed erano scappati in direzione di Milano. Verso le ore 12.15 una volante del Commissariato Greco Turro aveva notato la vettura procedere ad alta velocità e aveva deciso di procedere al controllo quando il conducente dell’auto rubata, per fuggire dalla Polizia, ha arrestato la corsa dopo aver tamponato un’auto all’angolo tra via Moro e via Oriani.
Le indagini dei poliziotti hanno portato a identificare due degli autori della rapina dell’auto negli individui che erano stati arrestati dai Carabinieri per aver rapinato, il pomeriggio dello stesso 25 ottobre, due passeggeri alla stazione di Seveso degli occhiali da sole e del monopattino elettrico.
I poliziotti del Commissariato Greco Turro hanno eseguito e notificato la misura cautelare ai due indagati, attualmente detenuti presso la casa circondariale di Monza.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.