Il fratello di Deborah Compagnoni muore travolto da una valanga

Jacopo Compagnoni, guida alpina di 40 anni, è deceduto dopo il trasporto all'ospedale di Sondalo. Stava scendendo con gli sci dal Monte Sobretta quando è stato investito da una valanga con un fronte di un centinaio di metri. Salvo l'amico che era con lui e che ha lanciato subito l'allarme.

219

Jacopo Compagnoni, guida alpina di 40 anni, fratello della campionessa di sci Deborah Compagnoni, è morto travolto da una valanga in Valfurva. Stava scendendo con gli sci d’alpinismo dal canale Nord del Monte Sobretta, a circa 2850 metri di quota, nel territorio comunale di Valfurva (Sondrio) quando è avvenuto il distacco. La valanga aveva un fronte di un centinaio di metri e lo ha travolto. L’altro uomo, illeso, ha prestato i primi soccorsi e ha chiamato subito il 112. Jacopo Compagnoni è stato trasportato con l’elicottero all’ospedale di Sondalo dove è deceduto. L’operazione di recupero è stata molto complessa. In un secondo volo il velivolo di Areu ha riportato a valle l’amico illeso. “Sono Jacopo Compagnoni, faccio la guida alpina e il maestro di sci, vivo a Santa Caterina Valfurva, in alta Valtellina, e tutto l’anno accompagno i clienti sulle montagne, in questa zona e in tutte le Alpi, d’estate in alta montagna e in inverno si fa free ride e andando verso la primavera lo sci alpinismo”. Si presenta così, in un video pubblicato online, Jacopo Compagnoni.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.