Rubavano auto e mezzi da lavoro, 9 arresti [VIDEO]

24

Alle prime ore dell’alba i Carabinieri della Compagnia di Rho daranno esecuzione a 7 ordinanze di custodia cautelare in carcere e 2 ordinanze di applicazione dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, emessi dal G.I.P. del Tribunale di Milano, nei confronti di 9 italiani, di cui 8 di etnia rom, responsabili a vario titolo di estorsione e associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti aggravati e ricettazione di autovetture e mezzi da lavoro ai danni di privati e di aziende nelle province di Milano, Pavia e Varese e mandati nei paesi dell’Est Europa.
L’indagine, avviata dalla Sezione Operativa della Compagnia di Rho e coordinata e diretta nell’ambito del VII Dipartimento della Procura di Milano, ha avuto origine dal ritrovamento di un’autovettura rubata, con apposte targhe clonate, nel comune di Lainate il 4 febbraio 2020. Attraverso anche intercettazioni telefoniche e video, sono stati identificati i responsabili di 13 furti e di 8 episodi di ricettazione, per un danno patrimoniale che ammonta ad oltre 700 mila euro, il controvalore di 2 autovetture, 4 autocarri e 11 mezzi da lavoro. Inoltre, i riscontri effettuati durante le attività di indagine hanno consentito il recupero e la restituzione ai proprietari di 16 automezzi e l’arresto in flagranza di 4 persone.
Gli indagati si servivano di una base operativa nel campo nomadi “Chiesa Rossa”, e di una “base logistica” in un’area industriale di Pieve Emanuele. Individuavano inizialmente gli obiettivi con sopralluoghi mirati, poi, spesso vestiti da operai con pettorine catarifrangenti per non destare sospetti e servendosi di numerose utenze cellulari e sim-card intestate a terzi, spostavano i mezzi in luoghi isolati di aree industriali della provincia o in cantieri fittizi per poi recuperali in un secondo momento. Successivamente, la rete di ricettatori si occupava di pattuire un prezzo per i mezzi che venivano infine portati da autisti compiacenti in diverse località dell’Est Europa.

Commenti FB
Articolo precedenteNeve, si scia anche al passo del Tonale
Articolo successivoIl panettone di Emergency nelle piazze di Milano dal 4 all’8 dicembre
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.