Operaio morto a Rodano, indagine per omicidio colposo

Secondo una prima ricostruzione, gli operai stavano togliendo le protezioni laterali che servono proprio a impedire alla terra di collassare nello scavo quando uno dei due versanti è crollato travolgendo Fabrizio Franzinelli.

18

La Procura di Milano ha disposto l’autopsia sul corpo di Fabrizio Franzinelli, l’operaio di 46 anni morto martedì nel cedimento di uno scavo per la posa di tubi a Rodano, nel Milanese. L’indagine è per omicido colposo. Secondo la prima ricostruzione, nel cantiere in via Papa Giovanni XXIII gli operai erano nella fase di “sbancamento” e stavano togliendo le protezioni laterali che servono proprio a impedire alla terra di collassare sullo scavo. Avevano agganciato delle catene per rimuovere le paratie quando all’improvviso un versante è crollato seppellendo l’operaio sotto circa due metri di terra franata. Sul caso sta effettuando accertamenti anche la squadra di polizia giudiziaria della Procura milanese (al pm di turno Stefano Civardi non sono al momento arrivati atti) del dipartimento ‘ambiente, sicurezza, lavoro, salute’ guidato dall’aggiunto Tiziana Siciliano. Dipartimento che coordinerà il fascicolo per omicidio colposo.

Commenti FB

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.