Milano, armi e munizioni da guerra in auto: arrestato 50enne

39

Martedì sera la Polizia di Stato ha arrestato a Milano un cittadino italiano di 50 anni, con precedenti di polizia, per porto e detenzione illecito di armi da guerra e detenzione di armi clandestine.
Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, durante l’attività di controllo del territorio in via Comasina a Milano verso le 23, hanno notato un’auto
che circolava con targa di prova e quindi, insospettiti, l’hanno fermata per un controllo. L’uomo ha riferito ai poliziotti di essere un meccanico che, pur in tarda serata, stava provando la vettura.
A seguito di perquisizione dell’auto sono intervenuti gli agenti della Squadra Mobile che, all’interno del portabagagli, hanno rinvenuto un arsenale di armi e munizioni: 5 Kalashnikov AK 47, un fucile d’assalto, 3 pistole, 6 granate, 800 munizioni di diverso tipo e calibro e un manganello telescopico.

Commenti FB
Articolo precedenteIncidente sul lavoro, operaio muore cadendo da un’impalcatura
Articolo successivoCovid, in Lombardia 90 mila over 40 hanno già prenotato la terza dose
La prima volta della mia vita in cui “sono andato in onda” è stato il 7 luglio 1978…da allora in radio ho fatto veramente di tutto. Dai programmi di rock all’informazione, passando per regie e montaggi. Giornalista dal maggio 1986 sono arrivato a Radio Lombardia nel marzo del 1989 qualche giorno prima della nascita del primo mio figlio, insomma una botta di vita tutta in un colpo. Brianzolo di nascita e di fatto il maggior tempo della mia vita l’ho passato a Milano città in cui ho avuto la fortuna di sentire spirare il vento della cultura mitteleuropea. Adoro la carbonara, Finale Ligure e il Milan (l’ordine è rigorosamente alfabetico). I libri della vita sono stati e sono: “Avere o essere” di Fromm, “On the road” di Kerouac, “L’insostenibile leggerezza dell’essere” di Milan Kundera, “Grammatica del vivere” di Cooper e l’opera omnia del collega e amico Piero Colaprico (vai Kola!). I film: “Blade Runner“, “Blues Brothers” e “Miracolo a Milano” quando buongiorno voleva dire veramente buongiorno. Ovviamente la musica è centrale nella mia formazione: Pink Floyd, Frank Zappa, Clash, Genesis e John Coltrane tra i miei preferiti. https://www.wikimilano.it/wiki/Luca_Levati